Il Benetton Rugby torna al lavoro. Galon: «Prepariamo la sfida ai Dragons»

Lunedì 27 Gennaio 2020
Il tecnico dei trequarti biancoverdi Ezio Galon
TREVISO - Dopo una settimana di pausa, il Benetton Rugby è tornato a lavoro presso il centro sportivo de “La Ghirada”. E’ così il tecnico dei trequarti biancoverdi Ezio Galon a parlare ai microfoni di BEN TV.
 “Avremo due settimane prima della trasferta a Newport per affrontare i Dragons, tempo che ci servirà per rivedere alcune cose su cui dovremo lavorare e migliorare rispetto alle partite precedenti. Un riposo che arriva al momento giusto, lavoreremo su dei dettagli in particolare sia in attacco che in difesa. Lo faremo con calma e mantenendo quindi l’intensità un pochino più bassa ma concentrandoci sui ruoli dei giocatori proprio per avere chiarezza sul lavoro di ciascuno in campo. Questo sarà il lavoro principale, ovviamente non verrà tralasciata la parte fisica, perché dopo una settimana di pausa bisognerà rimettere i livelli al posto giusto. Quindi due i punti su cui ci concentreremo maggiormente: il ruolo del giocatore in campo e il livello fisico di ogni atleta” afferma Galon.
Ci aspetta una seconda parte di stagione in cui già dalle prime gare comincerà a delinearsi qualcosa. 
“Dovremo ritrovare l’efficacia che avevamo lo scorso anno, soprattutto dentro i 22m. Su questo aspetto insisteremo parecchio, proprio perché manca poco arrivare dove vogliamo arrivare e per essere quelli che vogliamo essere, sia per punti in classifica che per prestazioni. Le squadre davanti sono vicine ed affinando i piccoli dettagli potremo colmare la differenza che ci divide. Sono proprio i piccoli dettagli che ti permettono di segnare o non segnare. Contro Leinster ci siamo trovato in diverse occasioni in posizione favorevole per marcare e non l’abbiamo fatto, su questo dovremo condensare i nostri sforzi”
Domani intanto sarete a Padova per un allenamento congiunto?
 “Approfittiamo di queste settimane per poter collaborare che ci sono attorno e che ci forniscono dei permit players. Sono sedute di allenamento che aiutano sia noi che loro, sia ad avere i numeri giusti in rosa e poi di avere un’opposizione adeguata per testare le cose su cui lavoriamo durante la settimana. Petrarca è la prima squadra con cui ci alleneremo, ma ne seguiranno altre”.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci