VIDEOTESTIMONIANZA - Donna rapinata in casa a Casale sul Sile: «I controlli prima del colpo, i calci, ecco cosa mi è successo»

Martedì 6 Dicembre 2022
Video
2

CASALE SUL SILE (TREVISO) - Sono entrati in casa sua aprendole la porta in faccia, prendendola a pedate, sapendo già che nell'abitazione c'era una cassaforte nascosta da saccheggiare, e lei, in preda alla paura, gli ha detto tutto e ha aspettato che quell'incubo finisse. In queste immagini si sente racconto in viva voce della vittima della rapina in casa a Casale, Monica Biasin, 60enne reisidente in via Buonarroti. Dentro quella cassaforte, racconta la vittima, «c'erano i risparmi per pagare l'Imu», soldi messi da parte giorno dopo giorno, «e non credo che il Fisco mi farà lo sconto», dice sconsolata. Ma quello che più inqueta, nel suo racconto, è la certezza quasi matematica che i banditi la stessero controllando da tempo, forse già da due settimane.

La rapina, cosa è successo

Monica Biasin è rimasta in balia di due banditi travisati sotto al casco, che l'hanno minacciata e strattonata. La rapina-lampo è avvenuta nel pomeriggio del 5 dicembre, alle 17, a Casale sul Sile, in via Buonarroti. La donna, che vive da sola, è stata aggredita al suo rientro a casa, mentre stava chiudendo la porta a chiave. Probabilmente i due criminali l'avevano seguita e, approfittando delle sue difficoltà di deambulazione, hanno pensato che fosse la preda ideale. Così sono entrati in azione: l'hanno spinta a terra e a suon di minacce si sono fatti consegnare i soldi che teneva in casa. Lei non ha avuto altra scelta che obbedire agli ordini dei suoi aggressori, sperando che non le mettessero le mani addosso. Fortunatamente i malviventi non erano armati. Intascato il bottino, i due si sono dileguati con la stessa rapidità con cui si erano materializzati davanti all'abitazione. La donna, superato lo choc iniziale, ha trovato la forza e la lucidità di chiamare subito il 112. In una manciata di minuti una pattuglia è arrivata sul posto. La 60enne è andata all'ospedale per gli accertamenti, anche se non sembra aver riportato ferite.

Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre, 09:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci