Fiori e radicchio alla ex di 72 anni: stalker 78enne finisce a processo

Venerdì 7 Ottobre 2022 di marco aldighieri
Fiori e radicchio alla ex di 72 anni: stalker 78enne finisce a processo

PREGANZIOL - Montagne di mazzi di fiori e di cassette piene di radicchio. Regali indirizzati alla sua ex e per nulla graditi da una donna di 72 anni di un comune dell’Alta padovana. Il “corteggiatore”, un pensionato di 76 anni residente a Preganziol, non si è arreso alla fine della loro relazione sentimentale. E nell’arco di un paio di anni dal gennaio del 2019 al gennaio del 2021 ha reso la vita della ex fiamma un inferno. Ad ogni ricorrenza festiva le spediva dei messaggini. Non contento transitava vicino alla sua abitazione e in un’occasione l’ha pedinata fino alla casa del figlio. Il pubblico ministero padovano Sergio Dini, titolare delle indagini, ieri davanti al gup ha ottenuto il rinvio a giudizio dell’anziano G.B. queste le sue iniziali difeso dall’avvocato Paolo Pastre dovrà comparire davanti al giudice del tribunale monocratico il prossimo 14 di novembre per rispondere del reato di atti persecutori.
 

I FATTI
Nell’arco dei due anni tra l’Alta padovana e il comune di Breda di Piave il pensionato ha perseguitato la sua ex compagna. Un giorno si è fatto anche trovare nel giardino della casa della donna. E poi quella montagna di messaggini. «Buon Natale, nemmeno in un momento sereno e felice che ti trovi assieme con i tuoi nipotini riesci ad avere un pensiero gentile nei miei confronti. Cosa ti ho fatto perchè tu non mi faccia gli auguri...». E ancora: «Buon compleanno. Mi piacerebbe sapere come stai. Ciao e grazie». Insomma, l’uomo ha tenuto una condotta persecutoria sistematica tanto da provocare alla pensionata uno stato di ansia e di paura. La 72enne è stata costretta a modificare le proprie abitudini di vita. Ad esempio, terrorizzata dalla presenza dell’anziano, teneva sempre chiuse le imposte della sua abitazione per non essere vista. Non solo, per timore di incontrarlo ha dovuto ridurre le visite al figlio e ad altri parenti. La donna alla fine ha trovato il coraggio di denunciarlo ai carabinieri.
 

I PRECEDENTI
Il pensionato, in passato, è già stato condannato a due anni per il reato di atti persecutori e sempre ai danni della stessa anziana. Inoltre è passata in giudicato la condanna a un anno perchè accompagnava alcune donne a prostituirsi nella zona di Oderzo sempre in provincia di Treviso.

Ultimo aggiornamento: 07:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci