Il Comune “sconta” la tassa sui plateatici, gli imprenditori: «Evitato un aggravio del 10%»

Martedì 15 Marzo 2022 di Brando Fioravanzi
Il Comune sconta la tassa sui plateatici, gli imprenditori: «Evitato un aggravio del 10%»

TREVISO - Niente penale per tutti quegli imprenditori che pagheranno in ritardo la prima rata della tassa sui plateatici 2022. E’ questa la decisione presa stamattina dalla Giunta di Treviso per andare incontro alle attività commerciali della città. «Mi piace pensare che Treviso possa essere un modello sia dal punto di vista dell’ascolto delle esigenze delle varie categorie che delle buone pratiche da porre in essere, per una sinergia costante tra imprenditori, commercianti e Amministrazione comunale» commenta il sindaco Mario Conte.

«Dopo che i nostri associati hanno iniziato a ricevere i bollettini per il pagamento dei plateatici per l’anno 2022 con scadenza al 31marzo e una penale del 10% per chiunque avesse pagato tra l’1 ed il 30 aprile abbiamo subito preso contatto con le attività produttive e l’ufficio Tributi del Comune di Treviso» afferma invece Andrea Penzo Aiello, Presidente di Veneto Imprese Unite.

«La nostra richiesta, di lasciare almeno 30 giorni senza penale per la prima rata, in virtù del periodo difficile per il commercio della Marca aggravato anche dall’arrivo di bollette sempre più pesanti, è stata fortunatamente elaborata dall’ufficio competente già nel pomeriggio ed approvata questa mattina in Giunta anche grazie anche all’intervento del vicesindaco Andrea De Checchi. Ringraziamo anche questa volta il Comune per la pronta risposta alle necessità delle aziende del territorio – conclude Penzo Aiello - Siamo inoltre orgogliosi di essere stata la prima, e forse unica associazione che si è mossa nelle ultime ore con tempestività e puntualità per evitare un 10% di aggravio della spesa dovuta a tutti i pubblici esercizi di Treviso e alle altre attività con concessioni analoghe».

Video

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci