Richiama due giovani: pensionato aggredito sul sagrato. Denunciato il 22enne che gli ha rotto naso e zigomo

Venerdì 5 Marzo 2021 di Gabriele Zanchin
I carabinieri davanti alla chiesa sul sagrato teatro dell'aggressione
3

TREVISO - Aveva redarguito una coppia di giovani che stavano facendo baccano sul sagrato della chiesa di Bessica di Loria mentre all’interno si stava celebrando la messa. E si è ritrovato a terra, con il setto nasale e uno zigomo fratturato. Per quella violenza, dopo un mese di serrate indagini da parte dei carabinieri, è stato identificato e denunciato per lesioni personali il ragazzo che ha preso a pugni Renato Berton, pensionato di 70 anni, ex direttore dell’ufficio postale di Castello di Godego, Riese Pio X e Loria e ora volontario in parrocchia e membro della protezione civile: si tratta di un 22enne rumeno domiciliato a Loria, che ora dovrà rispondere di quell’aggressione davanti all’autorità giudiziaria. 


LA VICENDA
L’aggressione a Berton risale al 6 febbraio scorso. Erano da poco passate le 18. Nella chiesa di Bessica di Loria era in corso la messa serale. Ma la funzione, con qualche mugugno anche da parte dei fedeli, era disturbata di continuo da un chiacchiericcio fastidioso che proveniva dal sagrato. A cercare di mettere un po’ di ordine ci aveva pensato il 70enne, che stava svolgendo il suo lavoro di volontario a causa delle misure anti-Covid imposte anche per le funzioni religiose. Berton è così uscito dalla chiesa e ha visto la coppia, un ragazzo e una ragazza, che stava discutendo animatamente. La giovane, dopo aver detto all’amico di lasciarla in pace, si è allontanata mentre il ragazzo è rimasto seduto sui gradini del sagrato. Berton ha chiesto se c’erano problemi, ma dal giovane nessuna risposta. Il volontario a quel punto si è girato per tornare in chiesa ma il 22enne gli ha sferrato un pugno in pieno volto, facendolo cadere a terra svenuto


I SOCCORSI
Berton, con il naso e uno zigono fratturati, è rimasto a terra qualche minuto. È stata una signora, che si stava recando in chiesa, a vederlo e a lanciare l’allarme. Sul posto sono giunti i sanitari del Suem 118 che hanno trasportato il volontario all’ospedale di Castelfranco. E anche i carabinieri, che hanno subito dato avvio alle indagini analizzando le telecamere di sorveglianza installate nella zona. Dopo meno di un mese i militari sono riusciti a individuare e a denunciare l’aggressore. «È stata una vera e propria vigliaccata - ha commentato il sindaco di Loria, Simone Baggio - È stata colpita una persona di una disponibilità unica in maniera brutale e immotivata. Sono contento che i carabinieri abbiano individuato il presunto aggressore. Da parte nostra abbiamo già deciso che potenzieremo ancor di più la videosorveglianza in tutta la zona consapevoli che questo è uno dei modi più efficaci e veloci per assicurare alla giustizia questi personaggi». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 08:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA