Addio a Lorenzo Nascimben, storico pasticcere trevigiano: stroncato da una lunga malattia

Mercoledì 1 Dicembre 2021
Lorenzo Nascimben

TREVISO - La città piange il noto pasticcere Lorenzo Nascimben, venuto a mancare lunedì a 79 anni dopo una lunga lotta contro un tumore che alla fine ha avuto il sopravvento. Figura di spicco di quell'imprenditoria trevigiana che ha fatto la storia del capoluogo, Lorenzo era stato a lungo titolare dell'Antica Pasticceria Nascimben, fondata da Agostino nel 1865 nel cuore del centro storico. La sua carriera era però iniziata come garzone nel negozio di papà Antonio, scomparso prematuramente, per poi diventare titolare dal 1968 del punto vendita di via XX Settembre che si era aggiunto a quello di via Calmaggiore. Nascimben nel tempo è così riuscito a far conoscere i suoi dolci (tra tutti la prelibata torta Pazientina) e la sua apprezzatissima versione del tiramisù a tantissimi trevigiani, tramandando esperienza e passione anche al figlio Alberto che, dal 2013, insieme alla madre ha preso in mano il laboratorio e la bottega situati in viale Luzzatti, il negozio in piazzetta Della Torre e le pasticcerie-gelaterie a Castagnole e Casale sul Sile.


ARTIGIANO DEL GUSTO

Grazie agli insegnamenti tramandati da Lorenzo, la pasticceria rimane ancor oggi legata a quei caratteri di artigianalità, competenza e passione che, fin dall'origine, l'hanno contraddistinta. Oltre che artigiano, Lorenzo era anche un appassionato di calcio e di imbarcazioni, tanto che negli anni 80 aveva persino acquistato il cantiere nautico VZ a Casale. «Un altro pezzo di storia legato alle prelibatezze del nostro Veneto ci ha salutato. Il nome di Nascimben, a Treviso, è uno di quelli che significano pasticceria di eccellenza, quella che era un classico nei vassoi della domenica e nelle ore liete. Con i suoi locali all'inizio e alla fine del Calmaggiore è stato anche un simbolo dell'accoglienza -lo ricorda il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia- Anche per chi arrivava da fuori città le pasticcerie Nascimben, il cui nome oggi continua nel lavoro del figlio, erano un preciso punto di riferimento. Segno di un lavoro artigianale che si era affermato per qualità e immagine. Con la morte di Lorenzo Nascimben, che ha legato il suo nome a una lunga e premiata attività di qualità, perdiamo uno dei personaggi che hanno portato avanti e valorizzato la tradizione dolciaria del Veneto. Ricordandolo, invio le mie condoglianze ai familiari».


UN PEZZO DI STORIA

«Lorenzo era una delle istituzioni della pasticceria trevigiana. Quando si parla di dolci, di golosità e di eccellenza è impossibile non pensare a Nascimben e alla sua famiglia che hanno scritto un pezzo di storia dell'artigianato del territorio. Mando un abbraccio a tutti loro» commenta il sindaco Mario Conte. Nascimben lascia nel dolore la moglie Marialuisa, i figli Antonella con Raul, Anna con Antonio, Alberto, i nipoti Matteo, Giulia, Francesco, Annavittoria e Ada, Francesca e Ilaria e tanti amici che si sono subito stretti ATtorno ai parenti in questo difficile momento. Le esequie saranno celebrate oggi alle 15 in Duomo a Treviso. Per l'occasione la famiglia non chiede fiori, ma eventuali offerte verranno devolute all'associazione Advar Onlus.
B.F.

© RIPRODUZIONE RISERVATA