Pasta Zara, ok del tribunale al concordato. Bragagnolo: «Grazie ai lavoratori»

Mercoledì 29 Gennaio 2020
Furio Bragagnolo, Pasta Zara
TREVISO  - Il concordato preventivo presentato da Pasta Zara S.p.a. ha ottenuto l'omologa da parte del Tribunale di Treviso. Il Giudice delegato Antonello Fabbro ha comunicato il via libera alla procedura concordataria «con continuità aziendale» presentata dalla società di Riese Pio X  tra i principali esportatori internazionali di pasta.

A settembre il piano della storica azienda era stato approvato a larga maggioranza da parte dei creditori della società, raggiungendo l'obiettivo in tutte e sei le classi previste dalla proposta. L'iter è stato seguito dai Commissari Giudiziali nominati dal Tribunale di Treviso Lorenza Danzo, Marco Parpinel e Danilo Porrazzo. «È una notizia che aspettavamo e che ci permette di guardare con grande fiducia al futuro. Il via libera definitivo conferma la bontà del piano industriale di Pasta Zara», afferma il Presidente Furio Bragagnolo, che aggiunge: «Un doveroso ringraziamento va ai lavoratori di Pasta Zara che in questi mesi hanno continuato a credere nel progetto e a chi, penso ai fornitori, ha continuato a sostenerci». Pasta Zara, nel percorso di ristrutturazione del gruppo, è stata affiancata dall'advisor finanziario Deloitte, dallo studio di comunicazione The Skill, dallo Studio Legale Chiomenti e da 3XCapital.  
Ultimo aggiornamento: 18:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA