Passerella sulla Noalese, ok al progetto da 400mila euro

Anche l'Enac ha dato il via libera. A dicembre l'assegnazione dei lavori, entro marzo apre il cantiere

Giovedì 24 Novembre 2022
Passerella sulla Noalese, ok al progetto da 400mila euro

TREVISO - L'ok dell'Enac, l'ente nazionale che controlla gli aeroporti italiani, al progetto della passarella sopra la Noalese rappresenta una piccola svolta nella storia del masterplan per la riqualificazione dell'aeroporto Canova: rappresenta infatti il primo tassello del grande progetto che poggia su un investimento da 54 milioni di euro. Il via libera di Enac era l'ultimo passaggio che ancora mancava. E detta anche una tempistica che ora spetterà agli uffici comunali seguire: predisporre il bando per l'assegnazione dei lavori entro i primi di dicembre e aprire il cantiere entro febbraio 2023. In Comune pensano però che, considerando i ricorsi sempre all'ordine del giorno in casi come questi, i lavori potrebbero iniziare invece e marzo 2023. Difficilmente oltre. L'intero progetto è a carico di Save che investirà poco più di 400mila euro.


LE CARATTERISTICHE
La passarella andrà a collegare la zona di accesso all'aeroporto con il grande parcheggio di fronte, il Fast Park. Si tratta di un progetto importante con un investimento da 410mila euro. Il passaggio sopraelevato sarà lungo 50 metri e posto a un'altezza che varia da cinque metri e mezzo a sei metri e mezzo, in modo da consentire il passaggio mezzi pesanti come camion e corriere in transito lungo al Noalese. I passeggeri potranno accedervi sia attraverso le scale, che attraverso degli ascensori. Nella relazione che accompagna il progetto viene descritta così: «Oltre a essere un elemento architettonico qualificante, la passerella evita il passaggio pedonale ed aumento il servizio delle dotazioni per la sosta breve». Il nodo da sciogliere riguarda la realizzazione del cantiere, che dovrà comunque garantire il transito lungo la Noalese e non sarà semplice.


LA VIABILITÀ
A Ca' Sugana il progetto è considerato fondamentale per rendere più fluido il traffico sulla Noalese. Il sindaco Mario Conte ha più volte ripetuto che l'attuale passaggio pedonale, regolato da semaforo, rappresenta il tappo all'origine di code e rallentamenti sia in direzione Treviso che Quinto. Togliere i pedoni dalla strada, praticamente tutti passeggeri in entrata o in uscita dall'aeroporto, oltre che più sicuro sarà anche più funzionale alla viabilità. I lavori saranno materialmente seguiti dall'assessore ai Lavori Pubblici Sandro Zampese, almeno lo farà fino alla fine del mandato di questa giunta previsto per la tarda primavera.
 

Ultimo aggiornamento: 25 Novembre, 09:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci