Nuovo parcheggio nell'area ex Telecom: cambia la sosta a San Zeno

Mercoledì 13 Aprile 2022 di Paolo Calia
Nuovo parcheggio nell'area ex Telecom: cambia la sosta a San Zeno

TREVISO - Un parcheggio a sud della città, a San Zeno nell'area ex Telecom, che è ancora proprietà di privati ma il Comune ha già avviato una trattativa ben intenzionato a concluderla, e due ore di sosta gratuita in città durante alcune mattine della settimana. Nel mezzo, un dibattito infuocato attorno al centro storico chiuso alle auto scoppiato in consiglio comunale, dove centrosinistra e giunta si sono scontrati con toni a dir poco accesi. Questi i confini entro cui sta prendendo forma la pedonalizzazione del centro.


I TRAGUARDI

Ma andiamo con ordine. Il vicesindaco Andrea De Checchi tratteggia la strategia che la Giunta sta seguendo per arrivare, passo dopo passo, a una forma di pedonalizzazione compatibile con lo sviluppo della città, del turismo e del commercio. A Ca' Sugana si pongono anche un traguardo a medio termine: chiudere il centro alle auto durante il fine settimana, replicando così il successo delle domeniche ecologiche ed estendendolo anche al sabato. Il sindaco Mario Conte lo ha annunciato sull'onda dell'entusiasmo, rimandando però a una discussione sul tavolo di Urbecom assieme alle categorie produttive. E De Checchi lo ribadisce: «Lo possiamo sicuramente fare e condivido le richieste sulla necessità di nuovi parcheggi fatte dei commercianti». Il piano-parcheggi, da questo punto di vista è tracciato: «A breve - continua De Checchi - chiuderemo l'accordo per la realizzazione del park in Piazza Vittoria. Stiamo rivedendo la convenzione che ci consentirà di risparmiare delle risorse da investire in altri due parcheggi: uno in via Foscolo, e sarà un fast-park (una struttura multipiano su due livelli ndr) e un terzo lo faremo a sud, in zona San Zeno». In questo caso l'area prescelta è quella dell'ex Telecom di via Dandolo, a ridosso della stazione ferroviaria. Qui però il progetto è ancora ai primi passi: l'area è ancora in mano a privati e deve essere acquistata. Ma viene considerato strategico e si farà.

LA SOSTA

Verrà poi accolta la richiesta partita dai commercianti di riproporre una fascia oraria gratuita per la sosta in centro, ma spostandola dalla sera alla mattina: «Una proposta che condividiamo - assicura De Checchi - e abbiamo già convocato una riunione col tavolo Urbecom, per la prossima settimana, per discutere i dettagli individuando gli orari e le giornate migliori per le categorie».


TENSIONE

Intanto il tema pedonalizzazione infiamma anche il consiglio comunale. La disponibilità verso la chiusura alle auto durante i fine settimana ha scatenato il centrosinistra. Particolarmente severo Stefano Pelloni, capogruppo Pd: «È positivo che il sindaco sia arrivato a questa conclusione, peccato che negli ultimi anni abbia preso decisioni che vanno tutte in direzione opposta, come aver aperto la ztl di ponte San Francesco, trasformando piazza San Vito in una jungla. Bene comunque che ci abbia ripensato. Ma per la pedonalizzazione serve qualcosa di più concreto che solo delle domeniche senza auto». Roberto Grigoletto (Pd) invita invece il sindaco a recuperare qualche progetto lasciato dalla precedente giunta Manildo. E poi punta il dito anche verso le categorie: «Forse quando ne parlavamo noi di pedonalizzazione i tempi non erano maturi. O forse da parte di alcune categorie ci sono state prese di posizioni pregiudiziali che ci hanno impedito di realizzare i progetti». A tutti ha risposto il sindaco Mario Conte: «Voi, in tema di pedonalizzazione, eravate l'uno contro l'altro. Ne parlate tanto, però abbiamo ereditato una città con una sola Ztl e con oltre seimila auto autorizzate a passarci. Più dei residenti del centro. Ci fate la morale, ma non avete nemmeno chiaro che tipo di pedonalizzazione volete. Andare a caso non porta da nessuna parte. Noi stiamo rivedendo il trasporto pubblico e abbiamo sperimentato le domeniche ecologiche che, ricordo, sono previste per legge. E condivideremo con le categorie la nostra progettualità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci