Il papà di Bortuzzo: «Manuel lascerà il Grande Fratello perché è dimagrito troppo e nessuno si prende cura di lui»

Franco Bortuzzo: "L'ambiente si è surriscaldato, sembra un gioco delle coppie. Meglio che torni ad allenarsi"

Venerdì 7 Gennaio 2022 di Elena Filini
Manuel Bortuzzo al Grande Fratello Vip
1

Futuro da schermidore paralimpico? Tutto è possibile per Manuel Bortuzzo. Soprattutto se accanto a lui c'è Aldo Montano. Oggi il nuotatore fa sapere che la sua partecipazione al Grande fratello è arrivata ai titoli di coda, che desidera rientrare in famiglia e ritornare ad essere se stesso: un atleta. «Si sono alzati i toni, volano parole che non fanno parte del nostro stile di vita. Manuel è dimagrito di quasi 7 kg, vuole uscire dalla casa. E noi siamo con lui». Franco Bortuzzo conferma: «Manuel non si sente più a suo agio al Grande Fratello e vuole rientrare in famiglia. La produzione è al corrente della cosa e probabilmente il 14 o il 17 gennaio ci sarà il via libera per la conclusione della sua avventura nel programma condotto da Alfonso Signorini. Ma, parallelamente, la grande amicizia nata con Aldo Montano potrebbe indirizzare Bortuzzo verso la scherma paralimpica».

A fare il punto il padre Franco, angelo custode di Manuel anche fuori dalle mura della Casa.


Era entrato al GF con grande entusiasmo: si è rotto qualcosa?
«Manuel è dimagrito in maniera importante. Fino a quando c'era Aldo Montano aveva qualcuno che un po' si prendeva cura di lui, un occhio di riguardo. Con Aldo faceva squadra, uscito lui ha perso la voglia di stare là».
Ma a cosa si deve questo dimagrimento?
«Quando c'era Aldo e si andava a fare la spesa lui pensava sempre di chiedergli cosa volesse, è normale quando uno ti vuole bene. Ora le cose sono cambiate, Manuel non è uno che chiede, lui si adatta agli altri. Non ha mai chiesto di essere speciale o di avere corsie diverse, ma uscito Montano non ha neppure chi si alleni con lui, sta perdendo gli stimoli. Anche perchè il livello di aggressività sta aumentando».
Ma perchè Montano è uscito?
«Ha finito il suo contratto. E quattro mesi sono giusti, sennò la cosa diventa troppo lunga. Mio figlio ha bisogno ad allenarsi, di tornare in piscina e di riprendere la sua vita in mano».
Eppure è dato tra i favoriti per la vittoria..
«Ma non è questo il suo obiettivo, prima si deve riguardare, la salute è la prima cosa. Poi vedo che un po' si sono alzati i toni, c'è tensione, hanno preso una linea diversa da come ci eravamo immaginati».
Ma il suo affair con Lulù Selassiè?
«Non so nulla, me ne parlerà, mi racconterà la verità perchè ovviamente l'immagine che ne esce è distorta. Ma appunto, lui non è andato lì per quello, o perlomeno per spettacolarizzare un'eventuale storia. Ora sembra più che altro un gioco di coppie, tipo uomini e donne. Manuel ha una sua missione completamente diversa, non è il bacio di una ragazza».
Ritenete che l'obiettivo di accendere i riflettori sul mondo della disabilità sia stato raggiunto?
«La sola partecipazione di Manuel ad un reality è una vittoria. Poi è pacifico che da soli non cambieremo il mondo: la gente continuerà a parcheggiare nei posti dei disabili. Sicuramente Manuel ha dato prova del fatto che con un po' di buona volontà tutto è possibile».
Però mi sembra che siate un po' delusi...
«Non è esattamente come ce l'aspettavamo, non sarò io a criticare il GF ma il fatto che voglia tornare a casa mi dice che l'esperienza si è esaurita. Ognuno vive a peso proprio: vedere certe reazioni di persone anche di una certa età, a me personalmente, lasciano un po' senza parole».
Quindi è certo che Manuel tornerà a casa?
«Si, la data dipenderà dalla produzione, comunque tra il 14 e il 17 gennaio».
Cosa farà?
«Anzitutto riprende a mangiare: un bel piatto di gnocchi al ragù non glielo toglie nessuno. Poi riabbraccerà la mamma, a cui manca tantissimo, e infine in piscina per riprendere gli allenamenti».
Qual è stata la cosa più bella di questo GF?
«L'incontro con Aldo Montano: è nata un'amicizia fortissima. Là dentro ha trovato un secondo padre. Aldo è una persona splendida, vuole portarlo alle Paralimpiadi con la scherma. Devi imparare tutto, gli ha detto. E sinceramente poter essere allenato da un campione del mondo ti fa venire la voglia di provarci...».

Ultimo aggiornamento: 8 Gennaio, 09:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA