Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Baby gang in centro storico, negozi assediati: ​via le panchine

Domenica 4 Febbraio 2018 di Elena Filini
Il Quartiere Latino e il punto in cui, fino a Natale, erano stato posizionate diverse panchine, ora sparite
37

TREVISO - Via le panchine dal Quartiere Latino per tenere lontane le baby gang. Dopo le segnalazioni di commercianti e residenti, Fondazione Cassamarca ha deciso di togliere le panchine vicino alla Fontana di Santa Croce, nel cuore del quartiere chic del centro storico. Inizialmente con lo scopo di ripararle dai continui danneggiamenti. Infine per non riposizionarle più.

LEGGI ANCHE Caffè chiude a 7 mesi dall'apertura: «Colpa delle baby gang»

"Le panchine sono state tolte poco prima di Natale - conferma Paola Marcatto, titolare della fioreria Dianthus -. E non saranno ripristinate. Il motivo? I ragazzi bivaccavano, si picchiavano, danneggiavano tutto. Ci siamo confrontati con il gruppo Carron, proprietario degli stabili e abbiamo contattato Fondazione Cassamarca, che ha la giurisdizione sull'area. La decisione è stata univoca: via le panchine". Un gesto estremo, che riporta a trent'anni fa quando Treviso salì agli onori della cronaca nazionale, era il 1997, perchè l'ex sindaco sceriffo Giancarlo Gentilini fece sbullonare dagli operai del comune le panchine vicino alla stazione.

Ultimo aggiornamento: 10:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci