Turismo e cultura, l'Osservatorio Antelao premiato dal sindaco Conte

Lunedì 13 Gennaio 2020
TREVISO L'Osservatorio Antelao ha ricevuto nei giorni scorsi nella sala degli Arazzi di Ca' Sugana dalle mani del sindaco Conte una pergamena e una targa quale riconoscimento per l'intensa attività a favore del turismo, della valorizzazione di Treviso, della cultura in tutte le sue forme più elevate.

L'Antelao, presieduta da Antonio De Marco, (in gioventù uno dei pilastri dell'Ente Provinciale del Turismo e propiziatore nel corso di tanti anni con la sua associazione di molti eventi di grande spicco a Treviso, oltre che allievo di Bepi Mazzotti), approda al suo 63° anniversario dalla fondazione. Vanta oggi quasi 200 soci e dà vita ad una ricca attività imperniata sulla scoperta dei luoghi più belli della città, sulle visite guidate, sui sempre riusciti week end culturali e gite fuori porta alla scoperta dei luoghi più belli del Veneto e non solo. Inoltre, a beneficio dei suoi soci, organizza un ricco calendario di viaggi organizzati nelle località più e meno note dell'Italia e dell'estero, riscuotendo puntualmente unanimi consensi.

Tra le iniziative di Antelao considerate autentiche “perle” ci sono gli innovativi “Concerti di Primavera” a Santa Caterina, dal 1976 all'84 le originali “Rassegne internazionali di musiche organistiche nella Marca Trevigiana” nelle chiese di Treviso e della provincia che hanno indicato un modo inedito di promozione musicale; dal 1978 - integrandosi ai "Concerti di Primavera" - le 17 edizioni di “Treviso in fiore” di cui 5 a Santa Caterina (divenuto quindi teatro di un irripetibile festival di cultura, espressività e socialità) e le altre a Villa Manfrin in accordo con il Comune di Treviso e i Florovivaisti di “Treviso in fiore”.
Ultimo aggiornamento: 15:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA