Fabbrica di tappi, orario fai da te: lavoro personalizzato per i dipendenti

Martedì 3 Settembre 2019 di Maurizio Crema
L'ad della fiiliale italiana di Amorim Cork, Carlo dos Santos
3

CONEGLIANO - Orario fai-da-te e banca delle ore. Amorim Cork Italia, la sede di Conegliano (Treviso) del gruppo multinazionale portoghese, ha varato un nuovo tipo di organizzazione per i suoi 42 dipendenti italiani (circa la metà donne) che ha il sapore dell’autogestione: otto ore di lavoro al giorno ma distribuite come è più comodo al dipendente. Con la possibilità, in casi di necessità, di svolgere) il proprio compito da casa. La vocazione aziendale per il “produrre Slow in un mondo Fast” a tutela della qualità è stata arricchita anche da altre novità sul fronte dell’elasticità nella gestione personale dell’orario per gestire ritardi o impegni personali: varata una banca delle ore grazie alla quale i tempi di lavoro straordinario possono aggiungersi ai permessi retribuiti maturati e andare a sommarsi al monte ferie. L’intesa prevede anche misure di welfare sanitario attraverso una convenzione con un centro medico privato locale.

«Quello dell’attenzione alle risorse umane è un percorso attivo in Amorim da tempo, siamo infatti una delle prime aziende in Veneto ad usufruire di metodi innovativi e iniziative loro dedicate - osserva l’Ad Carlos Veloso dos Santos -. Questo perché, se oggi siamo un’azienda leader nel nostro settore, lo dobbiamo alla qualità dei nostri collaboratori. Vogliamo promuovere e proteggere il loro talento. Per questo, in Amorim, concentriamo una grande parte della nostra strategia al miglioramento continuo delle relazioni tra azienda e persone e questo accordo diventa così parte integrante del nostro percorso di sviluppo sostenibile». Nel 2018 Amorim Cork Italia ha segnato 62 milioni di fatturato (prima filiale del gruppo nel mondo, battute anche quelle francesi e statunitensi) con oltre 550 milioni di tappi venduti e una forza commerciale composta da 35 elementi. È il gruppo leader in Italia per la produzione e vendita di tappi in sughero.
OPERA CERTOSINA Fondata nel 1999 a partire da una partnership con un’azienda che operava nel mercato dal 1970, Amorim fornisce un lavoro certosino, personalizzato e in costante ascesa sulla garanzia: quella di produrre tappi che siano soluzioni su misura per i vini che andranno a proteggere. In particolare, nella sede di Conegliano si effettua la lavorazione giornaliera di circa 1.300.000 tappi. L’unità produttiva ha una capacità di stoccaggio di circa 50 milioni di tappi di tutte le tipologie, con rotazione media di 40 giorni. La gestione della filiera è fondata su buone pratiche sostenibili, che partono dalla grande attenzione per il sughero, un dono della natura.
 GRUPPO MONDIALE L’azienda di Conegliano fa parte del gruppo Amorim, leader mondiale nel mercato delle chiusure in sughero. Fondata nel 1870 da António Alves de Amorim, produttore di tappi in sughero a Vila Nova de Gaia, vicino a Porto, seconda città del Portogallo, è tutt’oggi proprietà della famiglia Amorim, giunta alla quarta generazione. Il gruppo è in grado di coprire da sola il 40% del mercato mondiale di questo comparto e il 26% del mercato globale di chiusure per vino. Conta 22 filiali distribuite nei principali Paesi produttori di vino. 

Ultimo aggiornamento: 5 Settembre, 12:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA