Massacro di Rolle, il dna di Sergio Papa sotto le unghie della donna assassinata

Sergio Papa, accusato del duplice delitto di Rolle di Cison

di Alberto Beltrame

CISON - La prova è arrivata sul tavolo della Procura. Quella che, aggiunta ai molteplici indizi raccolti dai carabinieri, rischia di pesare come un macigno sul destino processuale di Sergio Papa, il 36enne di Refrontolo considerato responsabile dell’omicidio di Loris Nicolasi e Annamaria Niola, i coniugi uccisi a colpi di roncola la mattina del primo marzo nel giardino di casa a Cison di Valmarino. Secondo i carabinieri del Ris di Parma sotto le unghie della mano sinistra di Annamaria, straziata dai fendenti dopo aver provato a difendersi, sono stati trovati dei tessuti da cui è stato isolato un profilo genetico corrispondente a quello dell’unico indagato, Sergio Papa. Secondo l'avvocato difensore, Alessandra Nava, i rilievi del Ris non spostano la situazione processuale.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 31 Maggio 2018, 06:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Massacro di Rolle, il dna di Sergio Papa sotto le unghie della donna assassinata
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-06-01 00:53:10
A questo punto, direi che il titolo di peggior Papa in circolazione gli spetta di diritto.
2018-05-31 15:07:39
Difesa;essendo stato il "Papa" sotto effetto di stupefacenti, non era in grado di intendere e volere, quindi infermità mentale e subito ai domiciliari per qualche mese, poi riabilitazione e rimettiamolo in libertà! Se cosi fosse,metterei in galera pure l'avvocato che lo difende.
2018-05-31 13:40:04
Trovato il "mostro" si sostiene di avere prove inconfutabili e non ripetibili . A questo punto dipende dal censo dello sospettato . Se povero e' spacciato .
2018-05-31 11:33:30
Diranno che il DNA sotto le unghie derivava da una grattatina di schiena per eliminare prurito??
2018-05-31 10:33:52
Questo essere immondo me lo ricordo alla disco 2/3 anni fa a l'odissea che spacciava dentro ai servizi pubblici, da subito ho avvisato la sicurezza.