​Addio a Schiavon, medico di base di Olmi e Fagarè

Sabato 14 Maggio 2022 di Federica Florian
Giorgio Schiavon

SAN BIAGIO DI CALLALTA (TREVISO) - È morto ieri il dottor Giorgio Schiavon, 67 anni, medico di famiglia, da sempre con ambulatorio nelle frazioni di Fagarè della Battaglia - dove la famiglia risiede - e Olmi. Si sapeva che recentemente aveva avuto qualche problema di salute e che da un mese circa aveva un sostituto in studio, ma nessuno mai avrebbe potuto immaginare un epilogo così tragico e veloce. La notizia della sua morte improvvisa ha destato sincero cordoglio e dolore in paese, non solo fra i suoi pazienti, ma anche fra tutta la cittadinanza, che lo stimava e conosceva per la sua riservatezza, gentilezza e come uomo dalle poche parole. Anche l'amministrazione comunale di San Biagio di Callalta ha espresso la propria vicinanza alla moglie Tiziana, insegnante elementare in pensione, e al figlio Stefano, anch'egli medico. «Il dottor Schiavon ricorda il sindaco Alberto Cappelletto è stato un punto di riferimento per tante generazioni cresciute a Fagarè della Battaglia e Olmi, interpretando il ruolo di medico di famiglia con senso di responsabilità e grande disponibilità. Nell'arco di pochi mesi la comunità di San Biagio ha perso, per ragioni diverse, ben tre medici condotti (gli altri due sono andati in pensione): un vuoto che per noi non sarà facile colmare». A ricordare Schiavon è anche il capogruppo della maggioranza consiliare, Luca Moretto: «A Fagarè rappresentava un'istituzione, avendo raccolto il testimone del padre Antonio, anche lui medico condotto. Sono ancora parecchi quelli che ricordano il papà quando andava a fare le visite nelle case in sella alla sua bici. La morte improvvisa di Antonio ci priva di una persona molto stimata per le sue doti umane e professionali. Ai famigliari e ai parenti tutti, esprimiamo le nostre più sentite condoglianze». I funerali si terranno lunedì pomeriggio, alle 17, nella chiesa parrocchiale di Fagarè della Battaglia. Dopo il rito funebre, la salma proseguirà per la cremazione.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci