Sfondano la porta e arrestano due nigeriani con 1 etto di cocaina ul tavolo

Sabato 1 Agosto 2020
foto di repertorio
TREVISO - Due nigeriani di 34 e 22 anni sono stati arrestati dai carabinieri in un'operazione che si è svolta a Treviso e a Quinto. I militari hanno fatto irruzione nei due appartamenti in assetto antisommossa, col supportodell'Unità cinofila, trovando confezioni di cocaina chiuse con nastri colorati.

Il via vai di persone dalle due case aveva insospettito gli investigatori che hanno approfondito gli accetrtamenti, decidendo di intervenire. I militari hanno sfondato la porta delle abitazioni cogliendo di sorpresa gli spacciatori: nella casa di Treviso, dove è stato arrestato il 34enne, i carabinieri hanno trovato circa un etto di cocaina suddivisa tra ovuli e un «sasso», oltre a un bilancino e quasi 10 mila euro in contanti. Nell'abitazione di Quinto i carabineri hanno trovato dosi di cocaina e marijuana. 

«Il messaggio che oggi ci viene dai Carabinieri con l'operazione a Treviso, ci fa capire che la lotta che l'Arma e tutte le forze dell'ordine ingaggiano quotidianamente contro le forze del male è difficile, ma che alla fine la legalità vince». Lo afferma il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, commentando la notizia dell'operazione antidroga dei Carabinieri nel Trevigiano. «Continua ad esserci gente - prosegue Zaia - che, forte della diffusione di un buonismo di facciata, continua a delinquere come se il Veneto fosse una terra senza legge e senza regole. Mi congratulo vivamente con l'Arma dei Carabinieri e tutti gli inquirenti per il successo riportato ed esprimo il mio ringraziamento per l'operato quotidiano a garanzia dei cittadini per bene».
Ultimo aggiornamento: 15:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA