Martedì 16 Aprile 2019, 09:18

Nevio e Renzo, i due quarantenni morti schiacciati sul posto di lavoro

Nevio Bruna e Renzo Donà

di Lorenzo Padovan

PORDENONE-TREVISO -  Due incidenti mortali sul lavoro nel giro di poche ore, uno in provincia di Pordenone e uno nel Trevigiano.  A Maniago ha trovato la morte nella fabbrica in cui è cresciuto, schiacciato da una gru che aveva manovrato migliaia di volte. Nevio Bruna, 46 anni, lavorava alle officine meccaniche Norio di Maniago da quando aveva 15 anni ed era stato accolto dai titolari come un figlio. Per oltre trenta ha eseguito con il sorriso sulle labbra le mansioni che gli venivano affidate, scalando man mano le gerarchie interne e conquistando la stima e il rispetto di datori di lavoro e colleghi. Nevio non era un operaio come gli altri: era la persona di fiducia che svolgeva le mansioni più delicate e colui che all'alba organizzava i compiti per quella decina di addetti che operano nell'opificio.
L'altra tragedia sul lavoro è accaduta alle 7.20 di ieri all'interno della Agrifung di via Pescatori a Musano di Trevignano, azienda specializzata nella produzione di funghi e tartufi. Un autotrasportatore di 42 anni, Renzo Donà, di Quinto di Treviso, è stato travolto e ucciso da una ruspa che si stava spostando in retromarcia nel piazzale dell'azienda.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Nevio e Renzo, i due quarantenni morti schiacciati sul posto di lavoro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-04-16 13:26:31
Magari qualcuno si aspetta parole di comprensione e di solidarieta' da parte dei sapientoni della sinistra che una voltaparteggiavano per i lavoratori, gli operai e i contadini. Ma al giorno d'oggi loro esprimono comprensione solo per i lavoratori africani di Gioia Tauro.
2019-04-16 12:32:44
....nonstante l'esperieza,su certi lavori ,non bisogna MAI abbassare la guardia......! R.I.P.