Lutto nella cultura: addio a Mario Andrea Rigoni, lo studioso che amava Leopardi

Domenica 17 Ottobre 2021
Mario Andrea Rigoni, morto a 73 anni

MONTEBELLUNA - È stato un professore emerito dell'Università di Padova, uno scrittore appassionato, un poeta dalle immagini più che mai intense. È stato, però, anche un uomo buono e generoso, che ha amato il quartiere di Biadene profondamente e dal quale è stato ricambiato. E questa duplice dimensione, che portava dentro di sé nel segno dei gemelli, il suo segno, lo ha reso, forse, ancor più grande. Per questo, non è solo il mondo intellettuale di amici di tutta Europa a piangere la scomparsa, a 73 anni, di Mario Andrea Rigoni, ma anche tanta gente comune, del suo quartiere.

IL LUTTO
«Era una persona squisita -ricorda Gianmichele Pasa, gelataio di Biadene- Colto, disponibile, sempre sorridente». E la moglie Luisa Poloni lo ricorda con l'amore e la stima di chi lo ha conosciuto profondamente in tutte le sfaccettature. «È stato una persona dalla vita appassionata e dall'intelligenza lucida; generoso, gentile, buono, è venuto qui trasportato da me, ma questo luogo a poco a poco lo ha conquistato». Tanto che, man mano che la malattia lo divorava, Rigoni riusciva comunque a dire alla moglie: «Sono felice di questo paradiso che hai creato». «Questo mi consola -dice ancora Luisa, che è stata insegnante all'istituto Einaudi di Montebelluna- ma mi consola anche il fatto che in queste ore tante persone gli hanno espresso una gratitudine infinita come professore e amico. Lui sapeva vivere e dare amicizia». Soprattutto negli ultimi tempi, Mario Andrea Rigoni ha vissuto la poesia come una sorta di terapia nei confronti del male. Ne è espressione Colloquio con il mio demone, pubblicato nei mesi scorsi. Ma ne sarà espressione anche un libro, Immanenza, che uscirà all'inizio dell'anno prossimo.
 

LA CARRIERA
Mario Andrea Rigoni era nato ad Asiago il 2 giugno 1948. A 29 anni aveva pubblicato un ampio e innovativo saggio su «Leopardi e l'estetizzazione dell'antico». Del poeta di Recanati Rigoni ha curato il Meridiano Mondadori delle «Poesie» (1987), le antologie di pensieri «La strage delle illusioni. Pensieri sulla politica e sulla civiltà» (Adelphi 1992) e «Tutto è nulla» (Rizzoli 1997), oltre a una ristampa del «Discorso sopra lo stato presente dei costumi degl'Italiani» (Rizzoli Bur, 1998). I suoi studi sono stati raccolti nel volume «Saggi sul pensiero leopardiano». Mario Andrea Rigoni lascia oltre alla moglie il figlio Alberto e la nuora Maria. L'ultimo saluto avrà luogo martedì 19 alle 11 nella Chiesa di Biadene. (lbon)
 

Ultimo aggiornamento: 11:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA