Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Il mondo delle Harley Davidson: «Erano inseparabili, siamo tutti sotto choc»

Martedì 24 Maggio 2022 di Mep
Giovanna e Luca

QUINTO - «Non è riuscito a sopportare il dolore, non vedeva più un futuro senza di lei». Gli amici di Luca Simionato non si danno pace. Oggi, nel giorno dell'addio a Giovanna, in cui avrebbero voluto abbracciare il 54enne, si trovano a piangere anche per lui, che ha deciso di togliersi la vita alla vigilia del funerale. Alle 15 davanti alla chiesa di San Giorgio, a Quinto, il rombo dei motori delle Harley salirà fino al cielo per salutare Giovanna: sono attesi bikers da tutto il Nord Italia e persino da Roma. Tutti sapevano che la perdita improvvisa di Giovanna, con cui aveva condiviso la propria vita sarebbe stato un colpo tremendo per il 54enne. Ma speravano che la volontà di vivere anche per lei lo spingesse ad andare avanti. «La sua voce al telefono non sembrava quella di un uomo disperato, pronto a compiere un gesto estremo» - dice affranto il parroco don Stefano Bressan, che lo aveva sentito verso mezzogiorno -. Il loro era un legame fortissimo. E adesso, oltre al dolore c'è tanta confusione, restano tante domande aperte».

 

PAESE E BIKERS IN LUTTO
Sconvolte due comunità: quella di Quinto e la grande famiglia dei bikers: la notizia del suicidio di Luca è rimbalzata in fretta nelle chat, proprio mentre molti di loro si stavano organizzando per partecipare al funerale di Giovanna. «Siamo rimasti tutti increduli. E' una tragedia immensa. Erano due bellissime persone: lei una forza della natura, solare, determinata. Lui una persona amabile, gentile, sempre sorridente, che ti spalancava le porte della sua officina» - li ricorda Fernando Caccavalle, segretario dell'associazione Treviso Chapter.

«INSIEME PER SEMPRE»
Sui social non si contano i messaggi di stima e affetto dei tantissimi amici che hanno voluto ricordarli mentre viaggiavano fianco a fianco, immaginandoli di nuovo insieme sgasare insieme su una strada infinita. «Insieme per sempre. Complici come sempre. Se ne va, una delle più belle coppie che ho conosciuto in vita mia. Mi mancherai moltissimo amico mio. I caffè e le chiacchiere in officina - scrive Marco -. Spero adesso tu abbia ritrovato la felicità perduta qualche giorno fa. Ora sei vicino a lei spero. Come volevi tu». Ha accelerato, Luca raggiungendo la sua JoJo. «Sembra una storia di altri tempi invece è realtà. L'amore va oltre. Ora viaggeranno insieme per l'eternità, nulla potrà più dividerli - sono le parole di Corrado - Li conoscevo da diversi anni, si intuiva subito che il loro legame era fortissimo, condividevano tutto. Erano due persone splendide. Una grave perdita per tutti noi».

IL CORDOGLIO
Anche Giovanni Bernardelli, politico di Conegliano, ha voluto tributare un ricordo alla coppia di bikers: «L'amore può essere così forte da unire per sempre due persone, nella vita e nella morte. Dopo quello che è successo la ricorderò come la più grande storia d'amore di sempre. Sono sconvolto da quello che è successo ma posso comprendere. Ancora buon viaggio JoJo. Adesso Luca è con te». Il funerale di Giovanna è previsto oggi alle 15. Quello di Luca invece verrà fissato nei prossimi giorni. Questa è una delle pagine più buie per gli harleysti trevigiani e non solo, sconvolti dall'epilogo di quella che fino a una settimana fa era una coppia felice.

 

Ultimo aggiornamento: 17:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci