Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pitbull sfugge al controllo e azzanna un cane, ore di panico nel quartiere

Venerdì 18 Dicembre 2020 di Fabio B. Mason
Pitbull sfugge al controllo e azzanna un cane, ore di panico nel quartiere
1

MOGLIANO - Ha seminato il panico e tenuto in scacco il quartiere sud per l’intera mattinata. Un pitbull fuggito da una abitazione ha tenuto tutti con il fiato sospeso, soprattutto i possessori di cani, quando si è sparsa la notizia che l’animale aveva azzannato un cane in passeggiata con il suo padrone. Alcuni passanti hanno riferito di aver udito i lamenti di un cane e aver assistito ad una scena agghiacciante: i proprietari del cane aggredito che urlavano, mentre una persona con un tubo in mano cercava senza riuscirvi di far mollare la presa all’animale di grossa taglia. Il pitbull impazzito è corso poi in mezzo alla strada, finendo contro su una macchina in corsa, infilandosi sotto la ruota con la zampa. Poi ha ripreso la fuga. 

LA MOBILITAZIONE
La Polizia locale è stata mobilitata dall’assessore alla Sicurezza Marco Donadel, preoccupato per la vicinanza delle scuole nei pressi di via Favretti. «Mi sono messo in contatto con il comandante subito dopo aver saputo che l’animale in questione aveva già azzannato un altro cane - afferma Donadel - Mi è stato riferito che il pitbull è cstato investito da un’auto senza però subire gravi conseguenze, ma poi se l’è presa con le ruote del mezzo riuscendo a bucarne una con i denti. C’è stata parecchia concitazione. Per rintracciare questo cane abbiamo mosso le guardie ambientali, la Polizia locale, le guardie zoofile. C’era preoccupazione tra la gente e soprattutto per i bambini. Questi sono cani potenzialmente pericolosi». Alessandro Pasqualetto delle guardie zoofile conferma che si tratta di un Dogo argentino, che non crea problemi se entra in contatto con gli umani, ma risulta assai problematico se sul suo cammino incontra i suoi simili.
IL CONSIGLIO
«Noi stavamo controllando il territorio- dice Pasqualetto e abbiamo consigliato alle persone in passeggiata con il proprio animale di rientrare in casa vista la pericolosità della situazione». La notizia è rimbalzata velocemente sui social e c’è chi scrive di aver visto il Dogo con il muso sporco di sangue. Aldo Giovannella, noto veterinario di Mogliano, quando si è visto arrivare il cane che ha subito l’attacco, ha constatato la gravità delle lesioni. Era stato morso in più parti del corpo, sul muso e sulle zampe. «Era una pozza di sangue - dice Giovannella - ho percepito anche uno stato di choc psicologico. Ci auguriamo che possa rimettersi presto anche se ci vorranno molti giorni e molte cure. Il recupero sotto l’aspetto psicologico non sarà facile. Quando un cane arriva a comportarsi in questo modo - continua Giovannella parlando ora dell’aggressore - risulta non più controllabile, in quanto entra in un vortice di comportamenti pericolosi non solo per gli altri animali, ma anche potenzialmente per le persone che incontra, soprattutto se non sono in grado di interagire con lui». Non a caso chi è riuscita ad avvicinarlo e a metterlo in sicurezza è una volontaria dell’associazione “Impronta Felina”. Si tratta della presidente Mara Fighera che ha visto il cane in via Ronzinella mentre correva tutto sporco di sangue. Lo ha seguito con l’auto, lo ha raggiunto davanti al cancello di una casa, lo ha chiamato. È riuscita ad accarezzarlo poi l’animale è scappato di nuovo dentro una azienda agricola. È riuscita a rinchiuderlo in un recinto verso mezzogiorno. Il dogo è stato poi portato all’Asl veterinaria di Ponzano dove ha sede il canile sanitario. I proprietari del cane aggredito ora valutano se sporgere denuncia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci