Studente sale sopra il tetto del liceo Berto: momenti di paura a scuola

Martedì 6 Dicembre 2022
Studente sale sopra il tetto del liceo Berto: momenti di paura a scuola

MOGLIANO (TREVISO) - Studente sale sul tetto del Berto. E' stata una mattinata movimentata quella di ieri al Liceo Berto di Mogliano. Intorno alle 12.15, un'ambulanza del Suem 118 e i carabinieri sono intervenuti dopo aver ricevuto la chiamata della dirigente scolastica preoccupata per uno studente che era stato visto improvvisamente salire sul tetto della scuola.


I SOCCORSI

Fortunatamente, però, all'arrivo dei soccorsi l'allarme era già rientrato grazie al pronto intervento di un dipendente scolastico e dello psicologo della scuola che hanno convinto il giovane a rientrare nell'edificio prima che potesse commettere un gesto magari estremo frutto di un palese stato di disagio interiore.


LE VOTAZIONI
Nelle scorse ore, però, il Berto ha anche dovuto fare i conti con il malumore dimostrato da alcuni genitori in merito alle elezioni del Consiglio d'istituto per il triennio 2022/2025 i cui eletti sono stati inizialmente proclamati senza alcuna indicazione sulle preferenze ottenute. Una situazione delicata che ieri ha portato la lista Genitori e Scuola per il Futuro dei Giovani a presentare formare ricorso e richiesta di accesso agli atti alla Commissione Elettorale come «atto dovuto per il rispetto delle famiglie e della scuola vista la difficoltà nel reperire le informazioni necessarie per risalire ai risultati del voto espresso dalle famiglie i cui esiti, per normativa, andrebbero resi pubblici». «Non è così che avremmo voluto iniziare questo mandato fanno sapere -, ma la trasparenza dell'atto pubblico rappresenta, nel rispetto della normativa vigente, un requisito imprescindibile e dovuto sia nei confronti degli eletti che degli elettori presentatisi alle urne il 27 ed il 28 novembre. Il nostro intento è quello di generare processi che migliorino la qualità della scuola, perché educare insieme è ancora possibile. Per questo crediamo fermamente nella collaborazione tra tutte le componenti della comunità scolastica che, nel rispetto dei ruoli, sono tenute a prendersi cura di ogni persona, soprattutto dei più fragili, senza lasciare indietro nessuno».


LA REPLICA
La risposta della Dirigente scolastica reggente non si è però fatta attendere. «Nonostante il deposito del ricorso posso garantire che abbiamo seguito l'iter amministrativo ordinario previsto per queste procedure chiosa Maria Francesca Dileo, preside anche all'Istituto Comprensivo di Zero Branco Su richiesta dei genitori ieri mattina abbiamo comunque provveduto a ripubblicare l'esito elettorale provvisorio già uscito l'1 dicembre, ma aggiornato come le preferenze. Spiace quindi che venga creato un caso del genere quando è stato fatto tutto in regola».

© RIPRODUZIONE RISERVATA