Furti a Mogliano. Ladri fanno razzia nei garage: serrature scassinate e basculanti aperti

Martedì 14 Gennaio 2020
Furti a Mogliano. Ladri fanno razzia nei garage: serrature scassinate e basculanti aperti
MOGLIANO VENETO - Scassinano le serrature e aprono i basculanti, facendo razzia di quel che trovano nei garage. Potrebbero essere attribuibili a una sola banda di ladri i colpi messi a segno nella notte tra sabato e domenica a Mogliano Veneto, soprattutto nel quartiere Ovest. I malviventi hanno colpito in alcuni condomini di via Roma, in via Trento e in via Varagnolo. Qui i soliti ignoti hanno derubato due residenti delle loro biciclette (il valore di entrambi i mezzi è pari ad alcune centinaia di euro), lasciate nei box sotto casa, dopo aver forzato il basculante delle autorimesse. In via Trento i ladri, entrati in un garage dopo averne scassinato la serratura, sono riusciti ad impossessarsi di una Mercedes classe B, di proprietà di una 30enne. 

IL RITROVAMENTO
I malviventi non sono riusciti a fare molta strada e il loro piano è miseramente fallito: forse temendo di essere scoperti, hanno dovuto rinunciare al prezioso bottino, abbandonando il mezzo poco fuori dal garage. Il veicolo non ha riportato nessun tipo di danno e la proprietaria ha potuto tirare un sospiro di sollievo e andare a recuperare la Mercedes. In via Roma altro garage svaligiato, sempre nella notte tra sabato e domenica: sparite qui undidi racchette da tennis per un valore complessivo di circa 2mila euro. La refurtiva è stata ritrovata in una via poco distante a quella in cui si trova il condominio ed è stata restituita al proprietario, un 47enne. I malviventi hanno evidentemente capito di non poter rivendere facilmente quel tipo di merce.

LE DENUNCE
Tutte le incursioni di questa banda dei garage sono state denunciate ai carabinieri della stazione di Mogliano, che ora indagano su questa insolita e nuova ondata di furti, l'ennesima degli ultimi mesi. Saranno acquisite dagli investigatori le immagini delle telecamere di videosorveglianza, pubbliche o private, presenti in zona, a caccia di indizi utili per dare un volto ai componenti di questo gruppo di malviventi, il cui sforzo finora non è stato premiato da bottini particolarmente elevati. Ma, accanto alla tecnologia, è importante anche il fattore umano: la raccomandazione ai cittadini della zona è quella di fare attenzione ad eventuali movimenti sospetti nei dintorni dei garage, sia propri sia dei vicini.
Nicola Cendron © RIPRODUZIONE RISERVATA