Il sindaco di Santa Lucia di Piave scatenato: dopo i "nasest " ecco i "maridadi in Veneto"

Sabato 24 Novembre 2018
24
SANTA LUCIA DI PIAVE - Dopo il certificato di nascita con la dicitura dialettale «nasest in Veneto», consegnata ad ogni nuovo nato registrato all'anagrafe comunale, ora il sindaco di Santa Lucia di Piave (Treviso) Riccardo Szumski pensa anche agli sposi. Chi si unirà in matrimonio in municipio potrà fregiarsi di un certificato ufficiale che porterà la dicitura «maridadi in Veneto».

Si tratterà, precisa il primo cittadino, di un documento trilingue perché oltre al veneto riporterà la dicitura anche in italiano «sposati in Veneto» e quella inglese «married in Veneto». «Il tutto accompagnato dal gonfalone della Serenissima - sottolinea Szumski, che si firma
«el mariga (termine dialettale che indica la persona posta a capo di un comune rurale) de Santa Luthia de la Piave - e ovviamente senza costi per il Comune». Ultimo aggiornamento: 25 Novembre, 15:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci