Zaia: «Obbligo vaccinale? Mi dicano concretamente come si fa. Green pass rafforzato per non richiudere»

Domenica 21 Novembre 2021
Il governatore Zaia
10

VENEZIA - «Si fa tanto parlare dell'obbligo vaccinale. Ma io vorrei che qualcuno mi spiegasse per filo e per segno (sono un amministratore, le cose poi devo applicarle) come si fa concretamente: con l'accompagnamento coatto? Con l'ammanettamento, l'arresto per la vaccinazione? Qualcuno lo dica». Questa la provocazione lanciata dal governatore del Veneto, Luca Zaia, durante la trasmissione di questa sera su Rai3 "Che tempo che fa", in merito all'ipotesi dell'obbligo del vaccino anti-Covid. «Abbiamo già 11 vaccini obbligatori per i bimbi, - ha ricordato - però quest'obbligo non è praticato fino in fondo, c'è ancora una parte di non vaccinati. In generale nessuna campagna vaccinale arriva al 100%».

«Il vaccino fa muro»

Sulla validità dell'immunizzazione, Zaia ha sottolineato: «E' innegabile che il vaccino, rispetto ad un anno fa, ha creato un grande muro alla diffusione del contagio e contro quelle evidenze cliniche che poi portano in ospedale. Ma è vero che se non andiamo a dialogare e ad intaccare quella parte di cittadini che ancora non ha deciso di vaccinarsi, rischiamo di perdere la partita». 

Green pass rafforzato

«Per evitare di chiudere ancora, vista la recrudescenza dei casi, credo si punterà ad un green pass rafforzato, con il quale i vaccinati, immagino anche in zona arancione o rossa, potranno accedere ai ristoranti, e chi non è vaccinato avrà delle restrizioni - ha aggiunto Zaia in tv da Fabio Fazio - Come Regioni siamo molto preoccupate, perchè dobbiamo salvaguardare la salute dei cittadini da un lato, e l'economia dall'altro». Secondo il governatore del Veneto dev'essere comunque condiviso il fatto che non si può tornare a chiudere le attività: «Avendo ancora noi una classificazione per zone - ha ricordato - oggi siamo in zona bianca, ma poi potremmo passare in arancione o addirittura in rossa. Già essere in arancione, vuol dire chiudere i confini comunali, i ristoranti, i cinema e i teatri». Quanto alla prossima stagione sciistica, Zaia ha annunciato il progetto studiato dal Veneto: «L'acquisto dello skipass, che è nominativo, sarà possibile solo per chi ha il green pass. Chi avrà il certificato, quindi, avrà lo skipass». 

Ultimo aggiornamento: 22:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA