Arrestato in Albania il "re" dei furti in appartamento in Veneto e Friuli

Arrestato in Albania il  "re" dei furti in appartamento in Veneto e Friuli
PORDENONE - L'Albania ha estradato in Italia un ladro albanese, ricercato dalla Giustizia italiana perché condannato a 14 anni, 8 mesi e 28 giorni di carcere. Si tratta di Gentan Gionaj, 39 anni. La cattura del ricercato è stata resa possibile grazie agli investigatori della Squadra Mobile  di Pordenone. L'albanese è stato condannato per numerosissimi furti in abitazione, reato nel quale si era "specializzato" ed era un vero esperto, commessi tra il 1999 ed il 2004 nelle province di Treviso, Udine, Venezia e Pordenone ed in particolare furti in abitazione commessi a Majano (UD) in data 14.02.2003, Codroipo (UD) in data 25.02.2003, Basiliano (UD) in data 28.01.2003, Gaiarine (TV) in data 30.03.2004, Basiliano (UD) in data 24.11.2004, Mereto di Tomba (UD) in data 31.03.2003, Mortegliano (UD) in data 26.11.2004, Torre di Mosto (VE) in data 25.11.2004, Lestizza (UD) in data 18.11.2004, Coseano (UD) in data 08.11.2004, Vazzola (VE) in data 07.12.2002 ed i reati di ricettazione commessi a Santa Lucia di Piave (TV) in data 09.02.1999, San Vito al Tagliamento (PN) in data 16.11.2004.

Gentan Gionaj, dopo la condanna, si era reso irreperibile ma  nello scorso mese di settembre è stato localizzato in Albania dagli investigatori della Squadra Mobile di Pordenone, che hanno ottenuto un mandato di Cattura Internazionale. L’arrestato, accompagnato in Italia dall'Interpol con un volo Tirana-Roma, è ora nel carcere di Civitavecchia per scontare la pena.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 15 Marzo 2019, 14:43






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Arrestato in Albania il "re" dei furti in appartamento in Veneto e Friuli
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2019-03-16 11:58:00
ERRATA CORRIGE non …spirato definitivamente nel 1979, … ma: spirato definitivamente nel 1797,
2019-03-16 09:02:36
"veneto" e "Friuli" non sono territori dove "si trovano appartamenti", il titolo non è corretto. “Veneto” e “Friuli” non sono un territorio, il territorio appartiene al Paese. Non sono aziende, persone, scuole, montagne, fiumi, laghi, mari, ecc. Non è una storia, né antica (non sono “veneti” gli antichissimi palafitticoli che utilizzavano la grafia etrusca), né ha nulla a che vedere, con il ducato di Venezia spirato definitivamente nel 1979, che è tutt’altra cosa), né con gli Asburgo-Lorena. Non è una lingua e nemmeno un dialetto, non è una cultura, né un folclore. “Veneto” è soltanto il nome scelto arbitrariamente dalle segreterie romane della Dc e del Pci nel 1970, senza alcuna consultazione (al posto di quello preesistente fin dal primo processo di unificazione del Paese di Venezia Euganea), di una delle 20 Regioni italiane. Una Regione italiana è soltanto un ente amministrativo-burocratico temporaneo con alcune deleghe delimitate su alcune competenze attribuitegli dallo Stato, al pari di Province, Comuni, ecc. e nulla più. Sull’inutilità e la confusa finalità delle Regioni introdotte nel 1970, ecco cosa ebbe a dire Francesco Cossiga (Dc) e Presidente della Repubblica: “Esse furono dunque varate per motivi eminentemente di equilibrio politico, non perché le si ritenesse necessarie per una migliore organizzazione dello Stato; insomma, bisognava dare un po’ di potere ai comunisti lì dove erano più forti: in Toscana, in Emilia Romagna, in Umbria”.
2019-03-16 01:07:07
Voglio sperare, che una volta scontata la pena venga rispedito al mittente...
2019-03-15 18:55:51
Se non ci fosse l'Albania che parrebbe uno stato molto piu' serio del nostro, che acchiappa i malviventi e ce li manda incatenati?
2019-03-15 18:48:33
Sulla la cattura del ladro albanese effettuata nel suo paese d'origine, c'e' una notizia buona e una cattiva. Quella buone e' che con l'arresto di questo lestofante gli italiani potranno godere un po' di respiro dentro le loro case. Quella cattiva e' che il ladro e' stato estradato in Italia e con le leggi e con la magistratura che abbiamo c'e' poco da gioire, non passera' molto che ce lo troveremo dentro casa nostra a rubare i nostri averi e minacciare la nostra incolumita'. Sarei stato piu' contento se gli albanesi se lo fossero tenuti per un bel po' di tempo, loro si' che sanno trattare i delinquenti. Abbiamo sempre bisogno di imparare dagli altri.