«Investi quei soldi e con il guadagno curerai tuo marito», truffata di 10mila euro dall'amico di famiglia

Mercoledì 30 Novembre 2022 di Alberto Beltrame
Una 57enne è stata truffata dall'amico di famiglia che le aveva promesso un ivestimento redditizio
4

TREVISO - Ha approfittato del suo momento di massima vulnerabilità, oppressa dalle preoccupazioni per le condizioni di salute del marito, gravemente malato, e offrendosi di aiutarla sia moralmente che economicamente, le ha spillato dieci mila euro. Come ha fatto? L’ha convinta ad investire la somma in un fantomatico affare finanziario, assicurandole un buon profitto, con il quale sarebbe di certo stata in grado di assumere in pianta stabile un’infermiera che l’affiancasse in casa nell’assistenza al coniuge. Ma una volta ricevuto il denaro, approfittandosi della fiducia concessagli dalla donna, una 57enne trevigiana, l’uomo è scappato col malloppo ed è sparito nel nulla, non facendosi più sentire per mesi.

La signora, sconfortata e avvilita, non aveva neanche voluto fare denuncia. Ma quando il truffatore, un 60enne originario di Musile, ma trasferitosi da tempo nella Marca, si è rifatto vivo per tentare di bissare il colpo, lei ha chiesto aiuto alla questura, riuscita a rintracciare e a denunciarlo per truffa aggravata


L’AMICO DI FAMIGLIA

Il sessantenne si è insediato nella famiglia nei più subdoli dei modi, offrendo la sua spalla alle comprensibili lamentele della 57enne, che stava vivendo un periodo difficile in casa a causa della malattia del marito. «Non puoi fare tutto da sola, hai bisogno di un sostegno, lasciati aiutare» le diceva di continuo dispiacendosi delle continue incombenze che stavano rendendo sempre più pesante la vita della nuova amica. Oltre a darle conforto, l’uomo si era dato da fare per consigliarla dal punto di vista finanziario. È così che, carpita la fiducia della sua vittima, l’ha convinta a consegnargli del denaro.

Prima ha frequentato la donna e la sua famiglia per un mese circa, poi ha piazzato la proposta, a quel punto difficilmente declinabile: «Ti posso aiutare a risolvere molti dei tuoi problemi - le ha detto -. Bastano 10 mila euro, facciamo un investimento assieme e nel giro di poco tempo ti garantirò un ingente guadagno, con il quale potrai coprire tutte le spese per aiutare tuo marito». Mossa dall’amore per il coniuge, la 57enne, alla fine, ha ceduto, e ha consegnato il denaro. «Con gli utili potremo assumere un’infermiera - aveva pensato -, o comunque qualcuno che ci aiuti in casa». Un sogno rimasto tale, suo malgrado. Perchè l’amico di famiglia, di punto in bianco, è sparito nel nulla, così come i 10mila euro affidatigli dalla donna. 

IL PASSO FALSO

La 57enne, resasi conto di essere caduta nel più classico dei raggiri, si era chiusa nel riserbo senza chiedere aiuto a nessuno. Ma a un paio di mesi dalla truffa, il sessantenne è tornato a farsi sentire. «Ero in difficoltà economiche, i soldi te li ridarò, li ho messi da parte - le ha detto, indicandogli, cosa alquanto anomala, di attivare una carte Poste Pay per ricevere il denaro -. Lì te li posso accreditare». La donna, questa volta, ha mangiato la foglia, e si è rivolta agli agenti della Squadra mobile, che una volta raccolti tutti gli elementi a carico del sessantenne, lo ha denunciato alla Procura. 

Ultimo aggiornamento: 16:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci