La città, le sfide: il sindaco Manildo a ruota libera

La città, le sfide: il sindaco Manildo a ruota libera

di Paolo Calia

TREVISO - Il marchio di fabbrica è sempre lo stesso: le citazioni. Giovanni Manildo ormai ci ha abituato. Le piazza ovunque, sia che parli a un privato cittadino, sia che si rivolga a figure istituzionali. Figurarsi in una chiacchierata a cuore aperto sulla città, sui quasi cinque anni d'amministrazione, su quello che verrà e sulle prossime elezioni. E salta dall'amato Gaber a Vasco Rossi; dalla new entry Calvino a Claudio Baglioni, inserito nel repertorio un po' a forza. Manildo spazia su tutto: dalla sicurezza «che non deve essere strumentalizzata» ai quartieri; dalla prima giunta da oltre vent'anni che non viene rivoluzionata cammin facendo, al bilancio in via di approvazione. E rivela la voglia di ricominciare «Di giocare anche il secondo tempo», come ripete più volte.

Sindaco Manildo, la parola che ha usato per riassumere l'ultimo anno d'amministrazione è stato orgoglio. Orgoglio di cosa?
«In questi mesi sono successe cose incredibili, per me bellissime. L'immagine giusta è l'adunata degli Alpini: i trevigiani sono stati contentissimi delle Penne Nere e viceversa. La sfilata finale è stata un'emozione fortissima».

Lei ha detto che il suo rapporto con i trevigiani è svoltato, in meglio, proprio con l'Adunata.
«In realtà il cambiamento l'ho avvertito il primo aprile, quando abbiamo inaugurato la nuova piazza Santa Maria dei Battuti. Lì ho sentito del vero affetto, che eravamo tutti in sintonia ».

Qual è stato il provvedimento amministrativo di cui va più fieo?
«Aver finalmente risolto il tema dei parcheggi. Abbiamo rivoluzionato la sosta arrivando a 380 stalli gratuiti e siamo riusciti a risolvere la questione con Parcheggi Italia»...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 31 Dicembre 2017, 13:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La città, le sfide: il sindaco Manildo a ruota libera
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2018-01-02 22:39:27
Spero che con quella ruota se ne vada,Treviso si è svuotata e data in mano a criminali e clandestini.
2018-01-02 19:51:22
Con Manildo abbiamo avuto una amministrazione equilibrata. Non posso dire se di destra di centro o di sinistra, ma abbastanza efficiente.
2018-01-02 16:22:58
Il fatto che il suo motivo di orgoglio sia l'adunata degli alpini la dice lunga su quanto questo sindaco abbia fatto o meglio, non abbia fatto per la città. E poi a fine mandato si ricorda quartieri, giusto per la campagna elettorale. Purtroppo i piddini se la cavano sempre...
2017-12-31 20:22:00
Quello che non capisco e' come la gente si lamenti della violenza dilagante degli extra con le mani in mano mantenuti dai contribuenti e poi vori personaggi del genere. Chi e' causa del suo male pianga se stesso.
2017-12-31 16:37:27
PS sindaco a "RUOTA LIBERA" recita il titolo dell'articolo;sicuramente non quelle di una bicicletta,perchè questi apologeti dell'andare a piedi o se due ruote, scattata qualche foto ad uso stampa, sembrano prediligere una normale automobile a benzina anche per i più brevi spostamenti.