Domenica 14 Aprile 2019, 09:36

L'infermiera e il bandito: «Ho sbagliato ma voglio solo lui e lo aspetterò»

Andrea Viganò e il carcere di Treviso

di Denis Barea

TREVISO - «Io lo aspetterò... noi ci aspetteremo perché ci amiamo. E arriverà il giorno in cui saremo finalmente liberi di vivere il nostro amore». Ha gli occhi lucidi l'infermiera 38enne protagonista di una love story dietro le sbarre con Andrea Viganò, il bel detenuto dagli occhi di ghiaccio. Galeotto - è il caso di dirlo - fu il carcere trevigiano di Santa Bona: qui lei prestava servizio e qui lui scontava la pena per una serie di tentati assalti ai bancomat. Era la primavera dell'anno...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'infermiera e il bandito: «Ho sbagliato ma voglio solo lui e lo aspetterò»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 30 commenti presenti
2019-04-15 14:21:01
Renato Vallanzasca da giovane era MOOOLTO PIÙ FIGO. Non mettetemi i pollici in giù. . era per restare nell'argomento.
2019-04-15 13:35:11
a s.bona hanno finito le scorte di cerotti e c'e' ancora la fila per farsi medicare all'infermeria...
2019-04-15 09:04:58
Se quello li' sarebbe il bellissimo, si conferma che l'amore non solo e' cieco, ma anche completamente rimbecillito.
2019-04-15 06:39:16
Bhe.... visto e considerato che questo qua' sopra e' affascinante e stupendo, lei come minimo sara' bellissima e fiabbesca!!!ma per favore.........
2019-04-15 06:24:06
con tutti quei profugoni grandi e grossi che buzzicano per le strade tutti i giorni, la signora ha l'imbarazzo della scelta, uno più galeotto dell'altro, ed in quanto attributi; magari il profugo provenendo dalla stato brado ne ha di più sviluppati, che cosa cambia, il colore degli occhi? in compenso per sfogare l'amore nel frattempo non dovrà aspettare. e eeh poi quando uscirà e se uscirà tizio, tutto sarà bene se non finirà male.