Il compagno di Nadia, morta nello schianto: «Piombati addosso come un siluro»

Il compagno di Nadia, morta nello schianto:  «Piombati addosso come un siluro»

di Valeria Lipparini

SAN BIAGIO - Erano in Umbria per una vacanza e ieri sarebbero rientrati in Veneto. Ma i loro piani sono stati sconvolti da uno spaventoso incidente alle porte di Perugia, verificatosi ieri, verso le 12,30, tra Colle e Paessaggio di Bettona. Due i morti e quattro i feriti, questo il pesantissimo bilancio. E una delle due persone rimaste uccise è Nadia Toniolo, 59enne trevigiana, impiegata all’ospedale Ca’ Foncello, residente a San Biagio con il compagno Piero Lorenzon. L’altro decesso è un 86enne di Torgiano. Drammatica la testimonianza del compagno dal letto dell'ospedale: «L'utilitaria era lanciata a folle velocità. Un siluro contro di noi. E ci ha colpito. Mi ha portato via la cosa più cara al mondo, Nadia».

   
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 16 Aprile 2018, 12:16






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il compagno di Nadia, morta nello schianto: «Piombati addosso come un siluro»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti