Sabato 8 Dicembre 2018, 12:51

Anziano travolto e ucciso: la nipote risarcita per motivi affettivi

PER APPROFONDIRE: incidente, mortale, nipote, nonno, risarcita, treviso
Anziano travolto e ucciso: la nipote  risarcita per motivi affettivi

di Denis Barea

VEDELAGO - Anche i parenti che non convivevano con la vittima hanno diritto al risarcimento delle assicurazioni del danno da uccisione. È quanto scritto nella rivoluzionaria sentenza emessa dal giudice civile del Tribunale di Treviso Clarice Di Tullio, destinata a lasciare il segno perché introduce nuovi elementi interpretativi nel campo della risarcibilità che modificano in parte la giurisprudenza consolidatasi anche per effetto di alcune pronunce della Cassazione. A vincere la causa contro l'assicurazione, in questo caso la Allianz Versicherungs, è stata la giovane nipote di un 62enne rimasto ucciso in un incidente accaduto nell'ottobre 2010 lungo la statale 102 all'altezza di Vedelago. L'uomo, che era residente a Piombino Dese (Pd), venne travolto da un autotreno condotto da un camionista di 58 anni di nazionalità tedesca. L'autotrasportatore venne indagato dalla Procura di Treviso per omicidio colposo.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Anziano travolto e ucciso: la nipote risarcita per motivi affettivi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-12-10 13:09:57
Il "Caro Estinto" ...