Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Operaio 30enne precipita nel silos da 9 metri di altezza: salvato dai pompieri che si calano con funi da alpinismo

Venerdì 6 Agosto 2021 di Maria Elena Pattaro
I vigili del fuoco intervenuti nell'azienda di Casale e il silos

CASALA SUL SILE - Incidente sul lavoro a Casale sul Sile (Treviso): un operaio di 30 anni precipita dalla sommità di un silos e rimane incastrato all'interno. Estratto dai vigili del fuoco dopo una difficile manovra, è stato ricoverato con contusioni e fratture ma fortunatamente non rischia la vita. L'infortunio è avvenuto stamattina, 6 agosto, verso le 10 nello stabilimento Super Beton di Casale sul Sile, di proprietà del gruppo Grigolin, in viale delle Industrie.

Scivola e resta incastrato

N. F., di Giavera del Montello (Treviso), dipendente di un'officina esterna stava eseguendo dei lavori di manutenzione su un trasportatore a nastro. All'improvviso è scivolato all'interno della tramoggia, cadendo da un'altezza di circa 9 metri. Immediata la richiesta di soccorso al Suem 118, intervenuto sul posto con ambulanza ed elisoccorso, e ai vigili del fuoco.

Con le funi da alpinista

I pompieri sono riusciti a estrarlo dopo un'impegnativa manovra di soccorso: in collaborazione con i sanitari e gli operatori del 118, hanno recuperato l'uomo utilizzando tecniche Saf, ovvero calandosi nel silos con modalità speleo alpinistiche fluviali. Il 30enne è sempre rimasto vigile. Una volta tirato fuori ha raggiunto in ambulanza l'ospedale di Treviso. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri  e i tecnici dello Spisal, a cui spetta ora il compito di ricostruire dinamica e cause dell'incidente, oltre ad accertare eventuali responsabilità.

15 giorni fa morto un 22enne

È l'ennesimo incidente sul lavoro nella Marca e il secondo il 15 giorni in uno stabilimento del Gruppo Grigolin. Il 22 luglio alle Fornaci Grigolin di Ponte della Priula aveva perso la vita Aziz Diop, nigeriano di 23  anni. Il giovane dipendente era precipitato dalla scala ancorata a un silos su cui stava facendo lavori di pulizia. E il volo da 20 metri gli era stato fatale.

La sede e i silos di Casale sul Sile

Ultimo aggiornamento: 7 Agosto, 10:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci