Diagnosi choc: imprenditore di 54 anni muore nel giro di pochi mesi

Giovedì 15 Aprile 2021 di Gianandrea Rorato
Diagnosi choc: imprenditore di 54 anni muore nel giro di pochi mesi

MEDUNA DI LIVENZA (TREVISO) - Stroncato in pochi mesi da un male devastante. È stato un fulmine a ciel sereno quello che ieri mattina ha stravolto la comunità di Meduna: è morto Marco Astolfo, 54 anni compiuti lo scorso 15 febbraio, imprenditore di lungo corso, fondatore dell’azienda L’Ambiente e un passato da assessore. Astolfo è morto a causa di una brutta malattia che lo aveva colpito alla testa e della quale si era accorto dopo le vacanze di Natale, nei primi giorni di gennaio. Dopo un primo controllo medico era stato ricoverato in ospedale a Treviso: qui la tremenda diagnosi. Nonostante la malattia facesse il suo corso molto velocemente, ha continuato a combattere fino all’ultimo. Purtroppo però non c’è stato nulla da fare e la notizia è cominciata a serpeggiare nella prima mattinata di ieri. Padre di famiglia e marito, lascia un grande vuoto nella comunità medunese dove era conosciutissimo. 


LA CARRIERA

Era stato il fondatore e la mente della sua azienda di arredamento, L’ambiente. Negli anni scorsi lo showroom di Meduna era stato spostato al di là del ponte sulla Livenza in territorio comunale di Motta. Un altro showroom era stato aperto anche a Ponte di Piave, mentre altri sono attivi nel bellunese, a Cortina e Busche, a Pordenone e nel veneziano a Mestre e San Donà. Seguiva di persona ogni progetto grazie alla grande passione per il proprio lavoro e per le sue spiccate capacità imprenditoriali. È stato assessore comunale ai lavori pubblici durante il periodo in cui la giunta era guidata dal sindaco Vincenzo Berri. Poi si era candidato a primo cittadino quando venne eletta a sindaco Marica Fantuz e dunque ricoprì il ruolo di capogruppo di opposizione. Fu anche membro del consiglio di amministrazione della casa albergo per Anziani Rusalen di Meduna. Attualmente la moglie Albarosa Dal Zin è consigliere di maggioranza. 


IL DOLORE

Ieri non si sono contati i messaggi di cordoglio. «Oltre ad essere un amico d’infanzia - afferma il sindaco Arnaldo Pitton - era un grandissimo imprenditore che ha creato un’azienda conosciuta ovunque. Proprio di recente aveva organizzato una mostra di alto livello a Cortina d’Ampezzo. E’ stato assessore per lunghi anni qui in paese, la moglie Albarosa è mia consigliera attuale con la delega alla salute in quanto medico farmacista. Marco lascia un grande vuoto a Meduna. Persona molto apprezzata, collaborava con diverse associazioni. Penso ad esempio alla sua vicinanza con la locale squadra Amatori. La sua scomparsa mi lascia un dolore profondo». Marco Astolfo, oltre alla moglie, lascia i figli Johnny e Aurora, i fratelli Tatiana e Carlo. Il funerale sarà celebrato domani alle 15.30 nella parrocchiale a Meduna. Stasera alle 19.30 sarà recitato sempre in chiesa a Meduna il santo rosario. Eventuali offerte saranno destinate alla Casa dei Gelsi di Treviso. 
 

Ultimo aggiornamento: 16 Aprile, 09:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA