Volo Ryanair cancellato, passeggero
assale hostess e pesta un agente

Domenica 31 Luglio 2016 di Paolo Calia
18

TREVISO  - Un volo cancellato, forse il caldo eccessivo e il nervosismo, sicuramente non giustificato: questo il mix che, nell'area imbarco dell'aeroporto Canova, ha scatenato la furia di un gruppo di passeggeri rimasti a terra. A farne le spese un agente della polizia di frontiera malmenato da un energumeno poi bloccato, allontanato e denunciato.

L'episodio è accaduto in settimana scorsa nella scalo trevigiano, ennesimo caso di agenti vittime della tracotanza di   chi non sa controllare i  nervi: dopo le aggressioni in treno e sui bus ecco quelle in aeroporto. Tutto è partito da un volo Rynair previsto per metà pomeriggio e cancellato per alcune anomalie riscontrare prima della partenza quando i passeggeri erano già a bordo. Una volta fatti scendere si è scatenato l'inferno. Tutti hanno cominciato a protestare per la carenza di notizie e qualche esagitato ha iniziato a prendere di mira le hostess di terra. A quel punto sono intervenuti due agenti della polizia, ma ormai la rabbia, era arrivata a tal punto che un uomo particolarmente su di giri ha iniziato a prendere a calci un agente. Aggressione durata poco: altri quattro poliziotti sono subito intervenuti bloccando l'esagitato e portandolo via di forza. Una scena che, quantomeno, ha avuto il benefico effetto di placare gli animi.
 


Ma chi lavoro al Canova denuncia clima pesante: «Il personale - dicono Samantha Gallo (Filt Cgil) e Ilario Potito (Fit Cisl) - è sempre più vessato da una smisurata richiesta quotidiana di flessibilità del lavoro».

  iframe src="http://shop.ilgazzettino.it/inc/SD/footerArticoloGZ.php" width="380" height="100" scrolling=no frameborder=0 seamless >

Ultimo aggiornamento: 1 Agosto, 13:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA