Imam violento, Zaia: «Certe persone vanno perseguite»

PER APPROFONDIRE: imam, luca zaia, pieve di soligo
​Imam violento, Zaia: «Certe persone vanno perseguite»
PIEVE DI SOLIGO (TREVISO) - «Sono cose che a sentirle raccontare potrebbero perfino non sembrarci vere, da quanto sembrano riportarci in anni oscuri in cui i bambini erano alla mercé del maestro. Invece sono vere ma per fortuna, grazie ai Carabinieri di Vittorio Veneto, per questi piccoli malcapitati l'incubo è finito. Ai militari e alla magistratura inquirente va tutto il nostro ringraziamento per non tenere bassa la guardia contro chiunque non capisca che a casa nostra nessuno può sentirsi al di sopra delle regole». Così il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia esprime soddisfazione per l'indagine dell'Arma in una scuola coranica a Pieve di Soligo, dove sembra che l'imam intervenisse con pene corporali e maltrattamenti pesanti sui ragazzini che non apprendevano nel modo da lui sperato.

«Non ci stancheremo mai di ripeterlo - prosegue Zaia -. Nessuno può scambiare il Veneto per una terra dove si può fare di tutto e delinquere impuniti. Mentre a Roma c'è chi fa le pulci alla scuola che prevediamo con l'autonomia, personaggi come questo imam applicano metodi di insegnamento che nulla hanno a che fare con l'educazione e sanno solo di sopraffazione verso i più deboli. Qualcuno ci parlerà, con il solito finto buon senso di facciata, delle difficoltà create dall'integrazione multietnica». Il governatore non ha dubbi: «noi, invece, pensiamo che persone del genere vadano perseguite e non debbano restare nella nostra terra - conclude - .Per questo rinnovo il mio plauso ai Carabinieri che ancora una volta hanno dimostrato di saper fare il loro mestiere per il bene della comunità».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 11 Luglio 2019, 14:56






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Imam violento, Zaia: «Certe persone vanno perseguite»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-07-12 09:50:18
non vanno "perseguite"(che poi "ci tocca mantenerlo" e "magari" indottrina i compagni delinquenti galera) dicono che moltissimi dei "kamikaze" francesi erano dei "piccoli delinquenti comuni, spacciatori" che hanno trovato "in carcere" qualche IMAM e che sono usciti molto Peggio di come erano entrati...
2019-07-11 20:13:53
di qualsiasi razza etnia credo politico e religioso siano ...ai genitori violenti i figli bisogna toglierli e insieme ,la responsabilità (potestà) genitoriale ...i bimbi non meritano tali genitori e chi tocca i bambini e le persone indifese,non è degno di far parte di una società civile...