Violenta grandinata nella Marca: black out e auto ammaccate. Graziati vigneti e colture

Mercoledì 30 Giugno 2021
Una violenta grandinata

SANTA LUCIA  - Prima un “avvertimento” in pedemontana e vallata, poi il maltempo si è scatenato nel coneglianese, colpendo in particolare l’area di Santa Lucia, dove una violenta grandinata ha creato all’ora di cena problemi prima e durante lo svolgimento dell’evento pubblico sul tema “Cure domiciliari e responsabilità di governo nella pandemia” organizzato dal Comitato Riccardo Szumski al campo fiera. Una prima grandinata si è verificata mentre la manifestazione, regolarmente autorizzata, era prossima a entrare nel vivo. Dopo mezz’ora di interventi si sono riaperti gli ombrelli, presto rivelatisi insufficienti per frenare i grossi chicchi di grandine che sono ricomparsi provocando un fuggi fuggi di presenti che si sono rifugiati nelle loro auto, confidando che la manifestazione potesse riprendere, come effettivamente è accaduto.

AUTO AMMACCATE
Il maltempo, arrivato dopo giorni di caldo torrido, si è sfogato portando numerosi danni alle proprietà private. Nelle chat, per descrivere le dimensioni dei chicchi piovuti dal cielo sono state usate varie similitudini: dalle noci alle palle da golf a quelle da tennis. Numerose le auto ammaccate perché non protette da tettoie o garage al momento dei rovesci, problemi anche ai pannelli fotovoltaici e alle coltivazioni: per quelle domestiche i danni sono stati rapidamente quantificati, per quelle intensive la conta è in corso, con comprensibile apprensione da parte di proprietari e agricoltori. La grandine non ha colpito solo a Santa Lucia, dove sono state segnalate anche interruzioni delle linee telefoniche e internet. Nella vicina Mareno, la conta dei danni iniziale non desta preoccupazioni «ma andrà aggiornata nelle prossime ore» precisa il sindaco Gianpietro Cattai, che ha voluto rendersi conto di persona della situazione: «Ho girato il territorio comunale, in particolare la zona di Ramera, e non ho visto danni particolari anche se i conti andranno fatti con calma oggi, alla luce del sole. Ero preoccupato per l’incolumità di chi era in giro, in auto o con altri mezzi durante la grandinata, perché le dimensioni di quest’ultima erano importanti. Per fortuna non ci risultano incidenti stradali». In altre zone del coneglianese la grandine si è per fortuna tramutata rapidamente in pioggia, sia pure intensa.

LE ZONE COLPITE
I primi territori a essere interessati dal maltempo, a metà pomeriggio, sono stati quelli del vittoriese e del quartier del Piave, in particolare Cison, dove tuttavia le conseguenze sembrano essere limitate. Solo oggi, tuttavia, si potrà avere un quadro più completo. Interventi per il maltempo anche a Mogliano, Preganziol e Zero Branco ma senza danni. Un ramo è caduto su un cavo dell’Enel e ha fatto saltare la corrente elettrica ma è stato subito rimosso 

© RIPRODUZIONE RISERVATA