Campi con erba secca: rischiano di saltare i "foghi" di Sant'Augusta per pericolo incendio

Venerdì 22 Luglio 2022 di Claudia Borsoi
I foghi di Sant'Augusta rischiano di saltare per la siccità

VITTORIO VENETO - Prima il rischio assembramenti con una pandemia in atto, ora la siccità. Il 2022 dovrebbe segnare il ritorno, dopo due anni di stop, dello spettacolo pirotecnico in occasione della secolare fiera di Santa Augusta. Ma a un mese dall'evento che richiama in città, nella notte fra il 21 e il 22 agosto, diverse migliaia di persone, regna l'incertezza. Non per gli aspetti organizzativi il Comitato festeggiamenti Santa Augusta è al lavoro da mesi per proporre un ricco programma di eventi, foghi de Santa Gusta inclusi - quanto per quelli meteo-ambientali.


IL PROBLEMA

Il campo fuochi che solitamente, anche in pieno agosto, si presenta come un prato verde, ora è una distesa di erba secca, così come la vegetazione boschiva attorno. E il rischio che una favilla possa innescare un incendio è al momento alto, anche con squadre antincendio in zona. «I fuochi, salvo siccità, ci saranno» conferma Antonella Segat, presidente del Comitato festeggiamenti Santa Augusta, fiduciosa che nelle prossime settimane la pioggia torni a scendere, risollevando così le sorti. «Allo stato attuale interviene il vicesindaco Gianluca Posocco non ci sono le condizioni per fare lo spettacolo pirotecnico. È vero che dovrebbe cambiare il meteo nei prossimi giorni e forse arriverà la pioggia. Speriamo sia così, altrimenti mi dispiacerebbe molto per tutti e per il Comitato festeggiamenti che ha tanta voglia di fare. Mi auguro dunque che inizi a piovere per riavere, dopo due anni, questa tradizione. Tutte le associazioni stanno facendo un grande sforzo per ripartire dopo la pandemia. E devo ringraziare i volontari del Comitato festeggiamenti Santa Augusta per la grinta che stanno mettendo. Spero che la sera del 21 agosto i fuochi possano essere la ciliegina sulla torta del loro ricco programma di festeggiamenti».


L'APPUNTAMENTO

La secolare fiera di Santa Augusta darà appuntamento a Serravalle dal 18 al 22 agosto. Probabilmente tutte le sere, e non solo quella del 21 agosto, il centro storico sarà isola pedonale a partire da una certa ora. Torneranno dopo due anni anche le bancarelle, oltre alle giostre. «I giostrai si sono mossi in anticipo e il dialogo è stato con loro costante testimonia il vicesindaco - Ci saranno anche novità sulla dislocazione delle giostre: l'autoscontro tornerà in via Casoni, mentre la giostra degli aerei in piazza Foro Boario. Non ci saranno giostre né in area Borca, né in via Cavour. Tutte saranno concentrate tra via Petrarca, via Casoni e piazza Foro Boario, dunque in centro storico».

Ultimo aggiornamento: 17:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci