Maxi focolaio di rientro dalla Macedonia: 72 contagiati. La denuncia dell'Usl: «Quarantene violate»

Mercoledì 25 Agosto 2021
Tamponi al Covid point
1

TREVISO - Nuovo maxi focolaio nella Marca: 72 positivi tra i viaggiatori di rientro dalla Macedonia. A darne notizia l'Usl 2 che ha riscontrato negli ultimi giorni numerosi casi di Covid tra persone di rientro dalla Macedonia del Nord (ad oggi 72 casi confermati): di frequente i casi erano accomunati dall'aver condiviso il mezzo di trasporto (pullman soprattutto ma anche mezzi propri) senza gli adeguati accorgimenti relativi alla prevenzione della diffusione del contagio.

L'Usl ribadisce che il rientro da questo Paese, come per tutti i paesi del gruppo D dell'Ordinanza Ministero della Salute del 29 luglio 2021 (Albania, Arabia Saudita, Armenia, Australia, Azerbaigian,  Bosnia ed  Erzegovina,  Brunei,  Emirati  Arabi  Uniti,   Giordania,  Libano,  Kosovo,  Moldavia,  Montenegro,  Nuova  Zelanda, Qatar, Regno Unito di Gran Bretagna  e  Irlanda  del  nord, Repubblica di Corea, Repubblica di Macedonia del Nord, Serbia, Singapore, Ucraina,  Taiwan, Regioni amministrative speciali di Hong Kong e di Macao) prevede la quarantena di 5 giorni, l'effettuazione di un tampone finale e la registrazione del proprio rientro tramite il modello scaricabile on line tramite il link rinvenibile nel sito aziendale. 

L'Usl raccomanda inoltre a tutti coloro che sono rientrati dalla Macedonia negli ultimi 10 giorni, e non lo avessero ancora fatto, di sottoporsi ad un tampone che potrà essere effettuato gratuitamente presso uno dei Covid Point Ulss 2.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 12:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA