Espulso due mesi fa, torna dalla famiglia: per un 32enne scatta il nuovo arresto

Lunedì 11 Gennaio 2021 di Serena De Salvador
Gli agenti del commissariato di Conegliano hanno effettuato l'arresto
1

CONEGLIANO - Era stato espulso dall'Italia a novembre, per la seconda volta. E per la seconda volta è tornato nella Marca per raggiungere la famiglia. Un colombiano di 32 anni, con permesso di soggiorno spagnolo, è stato rintracciato nel fine settimana a San Vendemiano dagli agenti del commissariato di polizia di Conegliano che lo hanno arrestato. Nei suoi confronti è quindi stato emesso il terzo decreto di espulsione in meno di due anni. Ora su di lui pende l'obbligo di lasciare il Paese e se non ottempererà all'ordine, vi sarà l'accompagnamento coatto alla frontiera.

L'uomo, in Italia da una decina d'anni, è ben noto ai poliziotti coneglianesi. A San Vendemiano si è sposato con una donna italiana, ma durante la sua permanenza della Marca si è anche macchiato di diversi reati, in primis di spaccio di droga. Per questo, nonostante avesse anche avuto un regolare impiego, era stato più volte arrestato e nei suoi confronti era stato emesso un primo decreto di espulsione nel 2019. Decreto seguito da un secondo provvedimento analogo alla fine dello scorso anno, poiché il colombiano era ricomparso nel Trevigiano. A novembre era nuovamente stato espatriato a Madrid, ma ancora una volta nei giorni scorsi ha fatto ritorno per ricongiugersi alla famiglia. Dopo l'arresto è stato rimesso in libertà con l'obbligo entro due settimane di lasciare l'Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA