Domeniche ecologiche: centro storico chiuso al traffico fino alle 18

Sabato 9 Ottobre 2021 di Elena Filini
Treviso, centro storico

TREVISO - Domeniche ecologiche: centro storico chiuso al traffico fino alle 18. Grandi manovre organizzative, ma permane la perplessità dei cittadini. «La mezza, la Tiramisù World Cup e le Fiere di San Luca: dove metteremo l'auto?» si chiedono. Ma l'amministrazione e le forze dell'ordine testano un nuovo sistema di segnalazione parcheggi per agevolare turisti e visitatori. Debutta la giornata off nata per il contenimento delle polveri sottili in vista dell'autunno. Ma domenica sarà anche un giorno di grandi eventi in città. Dalla celebre mezza, la Half Marathon, alla Tiramisù World Cup. Polizia urbana e Ca' Sugana stanno organizzando attività ed eventi con un'apposita cartellonistica per muoversi agevolmente evitando multe o rimozioni. In sostanza il piano prevede la possibilità di parcheggio nelle aree esterne al Put per poter entrare in centro con una passeggiata di meno di dieci minuti.


COSA NON SI PUO' FARE

Dalle 9 alle 18 nel centro storico non si potrà circolare in auto. Il transito dentro le mura è libero a piedi e in bicicletta. Oppure si potrà circolare in autobus (per gli over 60 gratis per tutta la durata del blocco). Ci sono però categorie escluse dal divieto. Potranno circolare in deroga i veicoli dei residenti o domiciliati nell'area interdetta al traffico veicolare o diretti in un'autorimessa situata nell'area del blocco, limitatamente al tragitto da e per il luogo di residenza/domicilio e da e per l'autorimessa; i veicoli provvisti di motori elettrici o ibridi purché funzionanti a motore elettrico; i veicoli alimentati a benzina dotati di impianti omologati per il funzionamento anche a Gpl o gas metano; i veicoli al servizio di portatori di handicap muniti di contrassegno, i veicoli per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili e indifferibili per la cura di gravi malattie in grado di esibire relativa certificazione medica rilasciata dagli enti competenti. Infine, potranno circolare i veicoli delle persone che prestano assistenza a ricoverati nei luoghi di cura o servizi residenziali, per autosufficienti e non, o a persone nel relativo domicilio, limitatamente all'assolvimento delle funzioni di assistenza tra cui, nel caso di isolamento domiciliare fiduciario legato al Covid-19, l'acquisto di beni di prima necessità (purché muniti di autocertificazione).

COSA SI POTRA' FARE

Si potrà circolare liberamente a piedi o in bicicletta. Cartelloni e pannelli luminosi consiglieranno la sosta nelle aree immediatamente esterne al Put, e cioè: Cittadella delle Istituzioni (1280 stalli, 10 minuti a piedi dal centro storico), via Lancieri di Novara (300 stalli, 5 minuti), Pattinodromo, 380 stalli, 2 minuti), Lungo Mura Porta San Tomaso (100 stalli, 2 minuti), Foro Boario (800 stalli, 8 minuti), Dal Negro (550 stalli 2 minuti), cavalcavia stazione (60 stalli, 5 minuti), Metropark Stazione (400 stalli, 5 minuti), Miani (400 stalli, 8 minuti), Appiani (100 stalli, 10 minuti). Il divieto entra in vigore alle 9 e termina alle 18. L'amministrazione ha però garantito che l'accesso a turisti, visitatori e partecipanti alle manifestazioni in programma sarà comunque agevole. I pannelli luminosi a messaggio, in particolare, segnaleranno i parcheggi più vicini e il numero degli stalli liberi.

LA POLEMICA

Non sono mancate tuttavia le voci di dissenso legate alla presenza di troppe manifestazioni lo stesso giorno. Ma la prima domenica green però è anche un test per capire se un'adeguata segnaletica possa distribuire i veicoli che nelle domeniche normali soffocano il centro storico della città.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA