«Italiani scrocconi»: querela lo Spiegel e chiede un euro per ogni cittadino

PER APPROFONDIRE: derspiegel, italiani, oderzo, offesa, querela
L’OFFESA Der Spiegel dà degli scrocconi agli italiani. E così un cittadino di Oderzo ha deciso di fare causa

di Annalisa Fregonese

Ha ricevuto l’incarico di procedere contro il giornale tedesco “Der Spiegel” da un comune lavoratore. Un cittadino come tanti che si è sentito offeso nel sentirsi dare dell’italiano “scroccone e mendicante”. L’avvocato Andrea Codognotto, legale con studio in via Mazzini, in centro città, non ci sta a quanto il giornalista Jan Fleischauer ha scritto nel suo articolo apparso nel noto giornale tedesco.

VE LA RICORDATE QUESTA COPERTINA?


«Ho accettato il mandato del cliente – spiega il legale – perché condivido totalmente il suo pensiero. Perché quanto riportato in quell’articolo è offensivo nei confronti di tutti gli italiani. Ma come si permette di darci degli scrocconi, dei mendicanti, di persone che non hanno voglia di lavorare? È come se io dicessi che tutti i tedeschi sono nazisti. Ovvio che non lo farei mai, prima di tutto perché non lo penso e non lo credo, poi appunto perché non si può generalizzare. Qui entra in campo pure la deontologia professionale, che non è stata rispettata. Come si può dare dello scroccone o del mendicante a quelle centinaia di famiglie che hanno vissuto la crisi sulla loro pelle? Con uomini e donne che si sono ritrovati senza lavoro e si sono dovuti ingegnare per riuscire a mandare avanti la famiglia?». 

 La cifra che verrà chiesta quale risarcimento sarà di un euro per ogni cittadino italiano. «Se ne ricaveremo qualcosa – aggiunge l’avvocato Codognotto – sarà devoluto a quelle famiglie che in questa crisi hanno perso tutto».


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 30 Maggio 2018, 06:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Italiani scrocconi»: querela lo Spiegel e chiede un euro per ogni cittadino
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 90 commenti presenti
2018-05-31 10:48:27
steyr 95, sacrosanta verità da spiegare a enricosecondo e agli altri 5 gatti che si sentono superiori
2018-05-31 00:49:15
Purtroppo in Europa e nel mondo siamo tutti italiani uguali dal nord al sud. Dettomi da un Veneto immigrato tanti anni fa prima in Germania e poi in inghilterra: " quando vedono sul passaporto o carta d'identità la provenienza "Italia", non fanno alcuna distinzione".
2018-05-31 16:13:01
Il fatto e' che gli Italiani ''emigrati'' all'estero riescono tutti egualmente bene(a parte quei pochi gia' bacati prima di partire),il problema e' dunque in Italia che lo avete,nel Vostro Sistema sociale improduttivo e ingordo.
2018-05-31 23:54:11
No, non e così chi sta ai vertici sa benissimo che le Italie sono due.
2018-06-02 11:58:04
Non conoscendo lei può urlare, ma questo non significa che sta avanzando nella scala dei valori, si sta esibendo per quello che può, una specie di autoerotismo senza il finale. Le italie non sono due ma tante quante le regioni e ognuna con le proprie uniche specificità, questo è alla portata delle scuole d'infanzia. Lei è come il paziente che rifiuta la cura, per paura di dover cominciare a lavorare, ma ci passiamo tutti prima o poi, quindi abbia fiducia, le saremo vicini.