Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Grazie allo sgombro della 17enne Denise Montesel, è il Beltrame la scuola alberghiera migliore d'Italia

Sabato 4 Giugno 2022 di Claudia Borsoi
Denise Montesel, 17 anni

VITTORIO VENETO - Denise Montesel vince il primo premio nella gara nazionale degli istituti alberghieri. «Sono più emozionata oggi di quanto lo ero alla gara» sorride Denise Montesel, 17 anni, al quarto anno dell'indirizzo cucina dell'istituto alberghiero Beltrame, mentre prepara il suo Sgombro.0. È questo il piatto che, una settimana fa, ha ottenuto il primo posto nel settore enogastronomia alla Gara nazionale istituti alberghieri 2022 e che ha contribuito, insieme alle prove sostenute da Giada Bomben di 4Ea accoglienza turistica (2. posto nella gara per il settore accoglienza turistica e vincitrice dei premi speciali miglior itinerario e role-play) e da Alessia Dal Pos 4Bs sala bar e vendita (in lizza per la categoria bar e vendita), a far decretare l'istituto vittoriese il miglior istituto alberghiero d'Italia.

A 17 anni, Montesel è la cuoca più brava degli alberghieri di tutta Italia

Ieri il Beltrame ha ufficialmente svelato il piatto che ha permesso questo nuovo successo, il quarto titolo italiano della sua storia. La dirigente scolastica Letizia Cavallini ha sottolineato il grande lavoro di squadra che ha portato a questa vittoria fra gli oltre 200 istituti in gara. Una sfida che ha messo alla prova gli studenti non solo da un punto di vista pratico, ma anche teorico. «Il team di professori con dedizione, entusiasmo e professionalità è riuscito a trasmettere metodo, tecniche e competenze specifiche agli studenti». Per realizzare un perfetto Sgombro.0 ci sono voluti due mesi tra progettazione del piatto, sperimentazione e affinatura del giusto mix di prodotti. Una vera sfida, dal momento che lo sgombro, spesso snobbato in cucina, è abbinato a un formaggio, la Casatella trevigiana dop. Denise e il team di supporto (i professori Ingletto, Marchi e Marcon) hanno scelto questo nome per sottolineare la sostenibilità dell'idea, valorizzando la tradizione con prodotti del territorio unito ad un tocco di innovazione.

La vittoria è arrivata con un piatto a base di sgombro

«Lo sgombro per una cucina circolare e sostenibile - ha spiegato Denise - ad esempio con gli scarti ho realizzato un fumetto per ammorbidire la Casatella, formaggio che addolcisce il gusto di questo pesce. Il piatto si compone di uno sgombro in due versioni: mantecato all'interno di un cannolo di mais croccante e affumicato con trucioli di noce bellunese». Tra i primi a degustare il piatto che sarà servito alla cena di gala della gara 2023 ospitata dal Beltrame ieri c'erano anche il presidente di Latteria Soligo Lorenzo Brugnera, il sindaco Miatto e la deputata Angela Colmellere che si è complimentata con Denise «per aver unito la competenza tecnica a quella delle mani mettendoci passione. I vostri successi sono successi che valorizzano anche il nostro territorio». «Non basta un buon prodotto ha osservato Brugnera se poi non viene lavorato con interesse». Miatto si è complimentato con studenti e professori: «Queste sono azioni di traino per tutto il territorio».

Video

Ultimo aggiornamento: 5 Giugno, 11:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci