"Cryptolocker", pc ko in cento ditte
per il virus informatico con riscatto

Martedì 23 Febbraio 2016
33
TREVISO - Dalle fabbriche agli studi commercialistici o di avvocati, passando per attività artigianali e piccole realtà imprenditoriali. Sono almeno un centinaio le ditte della Marca colpite dall'inizio del 2016 dal virus informatico "Cryptolocker", che rende completamente inutilizzabili le reti aziendali. A lanciare l'allarme è la polizia postale di Treviso che indaga per contrastare l'infezione informatica, in primo luogo cercando di non far cadere nella trappola altre potenziali vittime. Purtroppo è sufficente un click su una mail che, una volta aperta, scatena un virus in grado di crittografare al malcapitato di turno tutti i dati riguardanti fornitori, bilanci, commesse e altro rendendo di fatto irrecuperabili le informazioni aziendali. L'unica soluzione prospettata dai cyber-malviventi per risolvere il problema è quella di pagare entro tre giorni un "riscatto" che si aggira tra i 500 e i duemila euro. 

  © RIPRODUZIONE RISERVATA