Premiati cinque giovani che si sono distinti durante l'emergenza Covid: ecco chi sono

Venerdì 1 Ottobre 2021
I premiati di oggi, 1 ottobre, a Treviso

TREVISO - Oggi, durante la Conferenza dei Sindaci dell’Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana sono stati conferiti cinque attestati di benemerenza ad altrettanti giovani residenti in provincia di Treviso che si sono distinti nel corso dell’emergenza Covid-19. I giovani premiati sono: Nicola Caon di Resana, William D’Agnelli di Portobuffolè, Marco Lunardelli di Gorgo al Monticano, Benedetta Ferro e Marina Panarese di San Biagio di Callalta.

La consegna degli attestati è avvenuta nell’Auditorium della Fondazione Cassamarca, alla presenza del Prefetto di Treviso, Maria Rosaria Laganà, del Presidente della Conferenza dei Sindaci dell’Ulss 2 e dei primi cittadini dei Comuni nei quali i premiati hanno la residenza, del Direttore Generale dell’Azienda Ulss 2, Francesco Benazzi.

ECCO LE MOTIVAZIONI

Nicola Caon: «Ha prestato servizio in qualità di coordinatore del gruppo di protezione civile Ana di Resana e del Gruppo Protezione Civile Volontari dell’Unione Marca Occidentale, rendendosi disponibile con spirito altruistico e di abnegazione. Tra le attività portate avanti: la consegna di alimentari a famiglie che non potevano uscire di casa, consegna medicinali, consegna tablet assegnati dalle scuole alle famiglie per le lezioni in Dad, consegna mascherine protettive a tutte le famiglie del Comune».

William D’Agnelli: Presidente della Protezione Civile di Portobuffolè ha dato un apporto fondamentale sul piano tecnico, umano ed organizzativo nella gestione dei servizi erogati durante il periodo del lockdown. Impegnato in prima persona sul territorio in maniera costante e volontaria, partecipando alla consegna di mascherine, alimenti e buoni pasto nel territorio, anche a soggetti in quarantena. E’ stato inoltre elemento di mediazione nella coordinazione della protezione civile dell’ambito e la sala operativa regionale.

Marco Lunardelli: Presidente della Protezione Civile di Gorgo al Monticano ha dato un apporto fondamentale sul piano tecnico, umano ed organizzativo nella gestione dei servizi erogati durante il periodo del lockdown. Ha avuto il compito di registrare i volontari operativi nel portale regionale, dimostrando capacità di collaborazione con gli uffici comunali, fornendo spunti innovati e personali in tutto il processo organizzativo delle varie attività messe in atto.

Benedetta Ferro: Infermiera presso l’Unità operativa complessa di Pediatria dell’Ulss 2 Marca trevigiana. Nel suo lavoro ha dimostrato grande disponibilità e capacità umane e professionali. La sua costante attenzione all’aggiornamento professionale l’ha portata a diventare referente nel coordinamento del tirocinio per gli studenti infermieri. Durante l’emergenza Covid - 19 è stata impegnata nell’attività di supporto sanitario presso l’Ospedale San Giovanni di Bergamo sotto le direttive del Comitato locale della Croce Rossa Italiana. Incarico che ha svolto con grande spirito di servizio e abnegazione, confermando le doti già manifestate nel suo impiego presso l’Azienda Sanitaria.

Marina Panarese: Medico che da tempo collabora con l’organizzazione dei Medici per l’Africa Cuamm di Padova. Oggi svolge la funzione di Country Manager a Bangui nella Repubblica Centrafricana con compiti di rappresentanza, di relazione con le istituzionali nazionali, con i donatori internazionali e di gestione del personale. Da sempre si è distinta per la piena adesione alla missione e ai valori a cui si ispira l’ONG di cui fa parte. Durante l’emergenza Covid-19 ha dimostrato di saper gestire con lucidità e abnegazione situazioni di particolare difficoltà, rimpatri di connazionali, quarantene, acquisizione di dispositivi di protezione per tutto il personale in servizio internazionale e locale.

 

Nell’ambito della seduta odierna della Conferenza il direttore generale dell’Ulss 2 ha anche consegnato una targa di ringraziamento ai Sindaci dei Comuni che hanno ospitato Centri vaccinali, ovvero Casale sul Sile, Godega di Sant’Urbano, Oderzo, Ponte di Piave, Riese Pio X, Treviso, Vidor, Villorba.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA