Morto a 18 anni, la madre disperata: «L'ho portato io in Italia»

PER APPROFONDIRE: cosmin coman, incidente, mamma, morto, treviso
Morto a 18 anni, la madre disperata:
«L'ho portato io in Italia»

di Annalisa Fregonese

SAN POLO/CIMADOLMO - Era venuto in Italia in cerca in futuro migliore. Chiamato dalla mamma Mariana che finalmente, dopo anni di lavoro duro, era riuscita ad avere una casa ed un po' di sicurezza economica. È stato davvero beffardo il destino con Cosmin Coman che avrebbe compiuto 19 anni il prossimo marzo. Stava facendo un giretto con un amico di Maserada, tutti e due sulla moto Husqvarna quando si sono scontrati con un carro-attrezzi in via Distrettuale a Bocca di Strada. Per il 18enne romeno non c'è stato nulla da fare. 
 
 


IL DOLORE DI MARIANA - A Cimadolmo Cosmin Coman se lo ricordano tutti. Un bel ragazzo, alto oltre 1,90, dai modi gentili ed educati. Era il figlio unico di Mariana, signora romena che ha passato da poco la quarantina. Una donna che nella sua vita ha fatto i lavori più duri e più umili, rassettando le case e assistendo gli anziani. Sempre con l'obiettivo di dare un futuro migliore al suo figliolo. «Sono distrutta dice al telefono con un filo di voce -. Mio figlio non c'è più...». Era Cosmin la sua unica ragione di vita, l'unico scopo per il quale in questi anni di vita in Italia si è adattata alle mansioni più umili, lavorando sodo senza mai tirarsi indietro. Una mamma che ha lottato senza sosta per riuscire ad avere una casa. Dove, finalmente, aveva fatto arrivare Cosmin. Il giovane aveva compiuto gli studi in Romania per poi emigrare nel nostro paese, aveva trovato lavoro come operaio in un'azienda della zona. Lo scorso settembre da Cimadolmo si era trasferito in un piccolo appartamento in vicolo delle Betulle a San Polo di Piave, che condivideva con alcuni amici.

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 20 Febbraio 2018, 11:24






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Morto a 18 anni, la madre disperata: «L'ho portato io in Italia»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2018-02-21 06:27:28
Devono convincersi che é molto meglio se stanno a casa loro.
2018-02-26 19:24:12
Un commento più infelice non si poteva scrivere, complimenti! In qualcosa bisogna pur distinguersi......
2018-02-20 17:52:59
Io dico solo che mi dispiace per lui, che lavorava e cercava un futuro sano e pulito in italia e per sua madre che ha perso quello che di più prezioso aveva. Mi dispiace sinceramente.
2018-02-20 15:43:38
Incoscienza della gioventu'. Tutti abbiamo passato questo stadio, salvo poi ravvedersi quando più grandi e maturi. A chi è andata bene e a chi è andata male o molto male. Comunque condoglianze alla mamma.
2018-02-20 15:41:59
concordo con il post di stellastai...prima, quando non c'erano immigrati, di incidenti stradali in Italia non ce n'erano; per fortuna c'è gente come lei che ha il polso della situazione...(ovviamente è ironico).