Ex caserma Zanusso: i profughi rifiutano il tampone, per 175 scatta la quarantena

Sabato 26 Settembre 2020
Ex-caserma Zanusso
14

TREVISO - Le autorità sanitarie hanno disposto la quarantena per 175 migranti ospiti della ex caserma Zanusso di Oderzo (Treviso), molti dei quali avevano rifiutato di sottoporsi ai tamponi dopo l'accertamento nei giorni scorsi di 5 casi positivi al virus SarsCov2. Lo precisa l'Ulss 2, che ieri si era attivata per l'esecuzione dei test nella struttura. Ma molti migranti hanno rifiutato di eseguire il tampone, per altri, impegnati in attività lavorative sul territorio, non è stato possibile stabilire l'eventuale positività. Così, per motivi di salute pubblica è stata disposta la quarantena per tutti gli attuali 175 ospiti della struttura. Dei cinque migranti positivi, uno è ricoverato all'ospedale di comunità di Vittorio Veneto, gli altri quattro, asintomatici, sono in isolamento all'interno della ex Zanusso. 

Ultimo aggiornamento: 28 Settembre, 11:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA