Veneto Banca: congelato il fondo per i risparmiatori in grandi difficoltà

Veneto Banca: congelato il fondo  per i risparmiatori in grandi difficoltà

di Laura Bon

MONTEBELLUNA - Congelati i 30 milioni per i casi umani. L'erogazione della somma destinata agli azionisti di Veneto banca in particolare difficoltà è stata sospesa a tempo indeterminato. 

A diffondere, con il magone, la notizia che circolava già da qualche tempo dell'ennesima doccia fredda per quelle persone che sono già, in molti casi, sull'orlo del baratro, è stato il sindaco di Montebelluna Marzio Favero, membro della commissione etica istituita proprio allo scopo di garantire che la distribuzione avvenisse nel modo più regolare ed equo possibile. «Era stato per primo Massimo Lanza, in qualità di presidente dell'Istituto di credito, ad annunciare tale forma di aiuto per i soci in difficoltà - spiega Faver - Si era pensato, in particolare, a piccoli imprenditori o a persone che, inabili al lavoro, avevano investito in azioni gli indennizzi ricevuti». Ma ora si fa incerto anche quell'ultimo, prezioso salvagente. «I liquidatori - spiega Favero - hanno comunicato che anche quei 30 milioni sono sospesi a tempo determinato. Nelle procedure di liquidazione coatta in cui la banca è finita, tali somme sono finite nella bad bank. Da sindaco di Montebelluna auspico che avvenga al più presto uno sblocco, soprattutto per il fatto che le somme vanno davvero ad aiutare chi è in difficoltà». 

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 18 Settembre 2017, 09:33






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Veneto Banca: congelato il fondo per i risparmiatori in grandi difficoltà
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2017-09-19 06:58:40
Classico comportamento italiano . Cosa c'è da stupirsi ?
2017-09-18 19:17:00
Vota PD. Vota PD che si deve salvare la MPS
2017-09-18 17:07:15
chi ha comperato azioni lo ha fatto con soldi che aveva in più e con intenzioni di lasciarle lì per anni. quindi uno che mi viene a dire che è in crisi perchè non ha più quei soldi mi fa un pochino sorridere.comunque furto è e furto rimane. se uno ruba ad un poveraccio o a berlusconi sempre furto rimane. non capisco chi potesse aver diritto a questi rimborsi. il pensionato a cui hanno fregato metà dei suoi risparmi? non credo, non può essere in difficoltà se ha l'altra metà. l'imprenditore che deve pagare le tasse? non credo, visto che i soldi erano lì fissi se tutto andava bene con cosa le pagava le tasse? quelli che hanno fatto il mutuo? se tu non comperavi azioni il mutuo non te lo facevano e comunque non lo paghi con le azioni. quindi ci hai pur sempre guadagnato il mutuo a tasso più o meno agevolato, di che ti lamenti?
2017-09-18 19:07:37
Il genio di Wall Street ha detto la sua!!
2017-09-19 08:39:16
Lei non sa di cosa si discute. Se ho dei soldi da investire è naturale che cerco di guadagnarci, e questo non vuol dire che non pago le tasse o che possono truffarmi; se non partiamo dallo stato di diritto ma ci abbassiamo a fare ipotesi denigratorie e qualunquiste, allora ci mettiamo sullo stesso piano di quello che è.andato in banca dopo aver perso tutto e ha sequestrato direttore e clienti per riavere indietro i propri soldi. Il problema vero è che chi doveva controllare non lo ha fatto e ora i cittadini italiani truffati e derubati sono lasciati soli dal governo per la seconda volta!