Il codice segreto dei ladri: quegli adesivi su case, pali e recinzioni

Sabato 24 Ottobre 2020 di Annalisa Fregonese
Il codice segreto dei ladri: quegli adesivi su case, pali e recinzioni
1

ODERZO (TREVISO) - Strani adesivi sono comparsi in via Erler e via Vizzotto Alberti, il popoloso quartiere che si estende appena al di là del centro storico, racchiuso fra via Spinè e la strada Postumia. Sulle recinzioni delle case, sui pali dell'illuminazione sono stati notati appiccicati dei post-it a forma di freccia. Adesivi quanto meno insoliti. Non si tratta, ad esempio, di quelle indicazioni che vengono tracciate quando si devono eseguire interventi su sottoservizi come le linee elettriche o quelle del telefono, prima che vengano aperti i relativi cantieri. Segnali che hanno fatto sorgere una certa preoccupazione fra alcuni residenti. Perché subito il pensiero va a quei simboli che vengono utilizzati dai ladri, ormai sono molto diffuse sul web le tabelle con le relative spiegazioni.

Codice dei ladri


È una specie di alfabeto in codice, dove un certo segno sta a significare che in quella casa vi è un cane, oppure che l'abitazione può essere interessante, ancora che è abitata da sole donne, che l'edificio è protetto da un impianto d'allarme, e via di questo passo. «Tempo fa racconta un opitergino avevo sentito dire che svaligiatori seriali nelle ronde di sopralluogo prima di entrare nelle case, erano soliti lasciare piccoli adesivi di colore diverso o con simboli che davano informazioni sulle abitudini dei proprietari. Meglio fare attenzione». «Non so esattamente cosa significano quegli adesivi, magari sono un gioco dei ragazzi aggiunge una signora ma nel dubbio è opportuno fare attenzione. Magari avvisare i vigili o i carabinieri». Già c'è chi ha controllato il proprio portone, o la cassetta delle lettere, o i pilastrini del cancello, infine il muretto di recinzione per verificare che non vi siano strani segni in codice. 

Ladri con tanto di trapano in azione in casa, non si accorgono di nulla. il dubbio: quella Micra scura da giorni in zona


Furti


«Un paio di settimane fa nella frazione di Basalghelle, nel vicino comune di Mansuè, i ladri si sono scatenati durante un weekend, intrufolandosi in alcune case. Non era tardi, i furti sono avvenuti intorno alle 21 di un sabato sera. Sta arrivando l'autunno, l'imbrunire giunge presto. È bene essere accorti» precisa una donna che sta portando a spasso il cane. Insomma l'asticella dell'attenzione si è alzata, considerato pure che, a partire dal prossimo weekend, con l'arrivo dell'ora legale, farà buio più presto e dunque ciò può favorire i ladri. Negli anni passati si era constatato che i topi d'appartamento colpivano proprio fra le 17 e le 19, quando ormai la visibilità è ridotta e molte persone ancora non sono rientrate a casa dal lavoro. Approfittando di un'imposta lasciata aperta o di una persiana alzata, i malviventi hanno avuto gioco facile. E' opportuno perciò esser prudenti.
 

Ultimo aggiornamento: 11:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA