Latitante trevigiano pizzicato in albergo, la struttura chiusa: il gestore nei guai

L'albergo sotto sequestro

di Luca Pozza

CISMON DEL GRAPPA - L'arresto di un latitante e il sequestro di una struttura alberghiera rappresentano il bilancio di un'operazione congiunta effettuata oggi all’albergo Forcelletto di Cismon del Grappa, in Valbrenta, da parte dei carabinieri della stazione di Solagna, in collaborazione con i colleghi del Nas di Padova, della stazione dei carabinieri forestali di Carpanè e dei tecnici dell’Ufficio igiene dell’Ulss 7 Pedemontana di Bassano.

Durante tale accertamento nell'albergo, gestito da R. C., 61enne residente a Pederobba (Tv), è stato rintracciato il ricercato Gian Paolo Schiavon, 56 anni, residente a Quinto di Treviso, destinatario di un mandato di cattura emesso dalla Procura di Treviso, dovendo scontare un anno in seguito alla truffa compiuta nel mese di giugno 2008 proprio a Quinto. Al vaglio dei carabinieri la posizione giuridica del gestore per l’ipotesi di favoreggiamento personale, nel caso in cui abbia in qualche modo agevolato la latitanza dello Schiavon.
 
Relativamente al controllo amministrativo, l’albergo Forcelletto, viste le gravi violazioni riscontrate, è stato sottoposto a sequestro amministrativo, essendo privo di autorizzazioni allo svolgimento dell’attività e sanzionato per evidenti carenze igienico-sanitarie. Schiavon è ora rinchiuso nella casa circondariale di Vicenza, mentre l’albergo è chiuso.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 10 Settembre 2018, 19:38






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Latitante trevigiano pizzicato in albergo, la struttura chiusa: il gestore nei guai
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-09-11 13:13:05
Pazienza se vi erano carenze igienico sanitarie, mancava pure il collegamento web con la questura, che spedisce i dati rilevati dai documenti in una frazione di secondo.
2018-09-11 08:08:38
Bene , adesso per non sembrare bestia contrario, controlli in tutte le strutture di accoglienza clandestini e stessi provvedimenti. Visto che di delinquenti ne tengono a centinaia/migliaia (partendo dai dirigenti delle coop)
2018-09-10 20:41:37
Qualcosa non torna.......
2018-09-10 19:47:44
L esercito x un truffatore???
2018-09-10 20:54:52
vorrai mica che rischino con un magrebo! quelli sono cattivi!