Conegliano chiude le porte all'Islam:
«Qui nessun cimitero musulmano»

Martedì 31 Dicembre 2013 di Giampiero Maset
Musulmani in preghiera
77

CONEGLIANO - La richiesta, subito respinta al mittente, di costruire un cimitero islamico a Conegliano per i musulmani, è stata sottoposta al Comune. Il caso, che è emblematico della realtà sociale e culturale di Conegliano e che farà discutere, è venuto clamorosamente alla luce ieri alla conferenza stampa di fine anno del sindaco Floriano Zambon e della giunta comunale al gran completo in municipio. L'assessore ai servizi sociali e cimiteriali Enzo Perin ha riferito di essere stato contattato pochi giorni fa da una signora a cui era venuto a mancare il marito di religione musulmana.

«Si è lamentata, quasi indignandosi - ha detto - per il fatto che in città non esiste un cimitero islamico in cui dare una degna sepoltura al marito secondo la sua fede. Ma io le ho risposto che per le persone di qualsiasi religione c'è posto nei nostri cimiteri e che, se non le andava proprio tale soluzione, poteva portare la salma del marito nel paese d'origine».