Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Da Treviso, passando per Rovereto fino a Capo Nord in bicicletta: l'impresa di 4 ciclisti

Martedì 19 Luglio 2022
Marino Longhin, Esterino Scomparin e Valdimiro Giacomini trevigiani doc partiranno da Rovereto per arrivare a Capo Nord in bici

TREVISO -  Ventidue giorni per raggiungere Capo Nord. In bicicletta. Attraversando i punti di controllo e pedalando per circa 4mila chilometri. Ad attraversare sei nazioni per raggiungere la meta leggendaria anche un team trevigiano composto da Marino Longhin, Esterino Scomparin e Valdimiro Giacomini che si cimenteranno nell'impresa grazie al supporto offerto del Consorzio Agrario di Treviso e Belluno.


L'IMPRESA
La NorthCape4000 è l'avventura UltraDistance in bici più partecipata al mondo. Si tratta di una gara anzitutto contro sé stessi e i propri limiti e che, nell'edizione 2022, vedrà la partecipazione di un team tutto trevigiano grazie al sostegno offerto dal Consorzio Agrario di Treviso e Belluno. Marino Longhin, Esterino Scomparin e Valdimiro Giacomini sono i tre componenti della squadra Made in Treviso che partirà da Rovereto (TN) il 23 luglio seguendo un percorso fisso scandito da 4 gate di controllo: Monaco di Baviera, Berlino, Stoccolma e Rovaniemi. L'arrivo sarà ovviamente a Capo Nord. Poche e semplici le regole da rispettare: seguire alla lettera l'itinerario deciso dall'organizzazione, passare tutti i punti di verifica, non ricevere nessun tipo di sostegno lungo il tragitto e, soprattutto, completare i 4000 km. Il tutto in un tempo limite di 22 giorni: solo chi arriverà a Capo Nord entro il 13 agosto potrà infatti fregiarsi del titolo di finisher ed essere iscritto nell'albo della NorthCape 4000.


LA BANDIERA
Conti alla mano, Marino, Esterino e Valdimiro dovranno pedalare, in media, 12-14 ore al giorno, percorrendo tra i 250 e i 270 km a tratta per compiere l'impresa. Un'avventura molto speciale che il Consorzio Agrario di Treviso e Belluno ha deciso di supportare: «Abbiamo ritenuto fondamentale accompagnare questa squadra alla NorthCape 4000 spiega il direttore del Consorzio, Antonio Maria Ciri - perché è un orgoglio poter sostenere un team trevigiano in un'impresa come questa, che mette al centro condivisione, mobilità sostenibile, rispetto delle regole e un'attenzione particolare alla tutela dell'ecosistema».


IL MESSAGGIO
La NortCape 4000 è, infatti, gara molto lontana dalle altre competizioni: chi decide di iscriversi alla competizione lo fa prima di tutto per vivere un'esperienza unica, in cui rispetto per la natura e fair play sono le prime norme da rispettare. Un sogno nel cassetto che, grazie al sostegno del Consorzio Agrario di Treviso e Belluno, Marino, Esterino e Valdimiro potranno finalmente realizzare, all'insegna della sostenibilità a 360°.
 

Ultimo aggiornamento: 16:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci